giovedì 20 maggio 2021

12° blog-compleanno

 


 Oggi festeggio il 12° Blog-compleanno

AUGURI  !


CROSTATA  ALLA  CONFETTURA  DI  FRAGOLE 

Per la pasta frolla :

300 g. di farina 00

150 g. di burro

130 g. di zucchero semolato

3 tuorli d'uovo

la scorza grattugiata di un limone

un pizzico di sale

350 g. di confettura extra  di fragole Zuegg

una teglia da 24/26 cm.


PREPARAZIONE 

Setacciate la farina a fontana  sul tavolo.

 Nel centro mettete  il burro a pezzetti, lo  zucchero, i tuorli d'uovo. 

Impastate velocemente, aggiungete la scorza grattugiata di un limone e un pizzico di sale.

Formate una palla , avvolgete nella pellicola e tenete in frigor  a riposare per 30 minuti. 

Tolta dal frigor, dividete la pasta in due. 

Con una parte , tirate bene la pasta frolla con i mattarello e fate la base , bucherellare con la forchetta

Mettere sopra la confettura, distribuire bene.

 Con l'altra parte  tirare bene e fare otto strisce per la griglia  e dei cilindretti per il bordo  della torta.

Preriscaldare il forno a 170°/180°, infornare  e lasciare cuocere 30 minuti circa. 

Lasciare raffreddare e servire.





martedì 4 maggio 2021

Anelletti al forno alla siciliana


Anelletti al forno alla siciliana

 

INGREDIENTI  per 4 persone :

250 gr. di Anelletti Siciliani Biologici "Il Gusto del Grano" 

Carne trita per ragù: 

200 gr. di vitello 

100 gr. di suino

1 gambo di sedano

1  carota

1  cipolla

2 foglie di basilico

1/2 bicchiere di vino rosso

500 gr. Passata di pomodoro 

1 melanzana

150/200 gr. di piselli 

1 uovo sodo

100 gr. di  Caciocavallo 

150 gr. Mozzarella 

30 gr. Parmigiano  grattugiato 

q.b. pangrattato  


 PREPARAZIONE:

Per fare gli anelletti alla siciliana, per prima cosa occorre preparare un buon ragù.

Io l'ho preparato il giorno prima: ho affettato finemente il sedano, la carota e la cipolla ed ho fatto rosolare con un filo d'olio, poi ho aggiunto la carne trita e ho fatto imbiondire , poi ho aggiunto il vino rosso e lasciato sfumare. Ho aggiunto la passata di pomodoro, due foglie di basilico, sale e pepe.

Ho lasciato cuocere lentamente per un'ora abbondante, mescolando di tanto in tanto e aggiunto qualche cucchiaio di brodo. 

La mattina dopo ho fatto cuocere gli anelletti in abbondante acqua bollente salata e scolato al dente.

Ho preparato la melanzana a dadini e l'ho fatta cuocere con un goccio di olio extra vergine d'oliva.  

Ho tolto il ragù dal frigorifero e l'ho scaldato leggermente. Ho fatto cuocere i piselli al vapore e appena pronti li ho versati nel ragù.

A questo punto ho versato gli anelletti già cotti in un contenitore capiente. Li ho conditi con il ragù con i piselli, la melanzana, ho amalgamato bene. Vi ho inserito il caciocavallo affettato a julienne, la mozzarella a pezzetti e ho aggiunto anche un uovo sodo, ma non era indispensabile e poi il parmigiano. Mescolato delicatamente e poi versato il tutto in una teglia da forno ben imburrata. Ho spolverato con poco pangrattato e fiocchetti di burro. 

Ho messo in forno a 180° per 40 minuti a gratinare. 








 

domenica 2 maggio 2021

Torta per il nostro 55° Anniversario di nozze

 Oggi è il nostro 55° Anniversario di matrimonio

In questi tempi meglio festeggiare a casa propria. Alla nostra età non va affatto bene andare a pranzo al ristorante all'aperto in queste giornate fredde. Per un Anniversario importante, in altri tempi avremmo sicuramente festeggiato con una buona Saint Honorè...., ma avevo delle bellissime fragole e ho pensato di preparare io una torta semplice e genuina. 

Torta ricotta e fragole

Ingredienti : 

500 gr. di fragole

250 gr. di ricotta fresca

3 uova

150 gr di zucchero semolato

50 ml di latte 

50 gr di burro morbido

250 gr. di farina 00

una bustina di lievito per dolci

la scorza grattugiata di un limone

Procedimento

 Preparare le fragole lavate e asciugate, Tagliarle a pezzi. 

Tenerne qualcuna intera per la decorazione in superficie.

Sbattere bene le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e chiaro.

Unire la ricotta e poi il latte sempre mescolando , fino ad ottenere una crema liscia e omogenea.

Aggiungere il  burro fuso a bagnomaria e lasciato raffreddare , aggiungere la farina e il lievito. 

Io ho utilizzato uno sbattitore elettrico fino ad amalgamare bene il tutto.

 A questo punto ho aggiunto le fragole spezzettate, ho mescolato delicatamente con un cucchiaio.

Ho preso uno stampo a cerniera da 24 cm di diametro, ho imburrato bene e infarinato e aggiunto il composto.  Ho preso le fragole rimaste , le ho tagliate in due e le ho posizionate sulla superficie.

Ho messo in forno preriscaldato a 180°per 40 minuti.

Volendo, spolverizzare con zucchero a velo, prima di servire.

E' riuscita ottima, tant'è vero che ne ho mangiate due belle fette, anche se non avrei dovuto!!!!




 

venerdì 9 aprile 2021

Torta Pasqualina




la mia Torta Pasqualina

Ho trascorso per più di cinquant'anni tutte le feste Pasquali e le mie vacanze estive a Celle Ligure, in Riviera di Ponente, cosa ormai impossibile grazie ai vari lockdown e zone rosse. Per me non è Pasqua senza la Torta Pasqualina!

L Torta Pasqualina è piatto tipico della tradizione ligure. E' una torta salata fatta di  sfoglia ripiena di tante verdure a piacimento ( bietole, o con spinaci, o con  piselli freschi, o con carciofi di Albenga, o borragine) amalgamate a uova,  maggiorana e ricotta o  meglio la prescinseua. In Liguria  questa torta la si trova tutto l'anno in gastronomia.

Quest'anno l'ho preparata con  bietole, ecco la mia ricetta facile facile.

Ingredienti :

Due sfoglie di pasta fresca (se ne possono usare anche 4 o 5 tirate molto sottili)

500 gr. di bietole

una noce di burro

una cipollina

500 gr. di ricotta fresca

2 uova

100 gr. di parmigiano (oppure 50 parmigiano e 40 di pecorino)

un pizzico di maggiorana essiccata  (se è fresca meglio)

5 uova da inserire nella farcia prima di richiudere la torta con la sfoglia


Preparazione pulire e lavare bene le bietole e dare un bollore in acqua leggermente salata.

Scolare bene e farle insaporire con una noce di burro e un pezzetto di cipolla affettata. Lasciare raffreddare e tritare fine.

In una ciotola preparare la ricotta, le uova, il parmigiano, il sale, la maggiorana e aggiungere le bietole. Amalgamare bene, meglio con una frusta elettrica.

Iniziare a preriscaldare il forno a 180°.

In una teglia rotonda da forno a cerniera, mettere la sfoglia, bucherellare, riempire con la farcia. fare cinque fossette e rompervi sopra l'uovo uno alla volta. Spolverare con altro parmigiano . Ricoprire con l'altra sfoglia. formare il bordo ben sigillato. Spennellare con dell'uovo sbattuto e mettere in forno per circa 45 minuti.


  








mercoledì 7 aprile 2021

Spinacino di vitello ripieno


SPINACINO DI VITELLO RIPIENO     

Lo spinacino di vitello (o tasca ripiena) è un secondo piatto di carne tradizionale.

Ideale anche per il pranzo Pasquale

 

Ingredienti : per 6 persone

 

! spinacino di vitello circa 650 gr.

400 gr. di carne tritata (mista tra manzo e suino)

100 gr di parmigiano reggiano grattugiato

Un uovo

Una fetta di mortadella di Bologna (o due se preferite)

3 fette di pan carrè ammorbidito nel latte

Prezzemolo

1 spicchio d’aglio piccolo

Sale, pepe, noce moscata

1oo gr. di pancetta tesa

Rosmarino  un rametto

1 carota

Mezza cipolla piccola

1 spicchio di aglio

Vino bianco secco : 1 bicchiere

 

PREPARAZIONE:

Ho fatto preparare dal macellaio di fiducia lo spinacino aperto a tasca, per poterlo riempire. Ho preparato ago e filo per la chiusura finale.

Ho salato leggermente l’interno dello spinacino.

A parte, in una ciotola ho preparato il ripieno ( come si fa per le polpette) :

Ho messo i due tipi di carne, quella di manzo e quella di suino, mischiata bene, ho aggiunto un uovo, il parmigiano , la mortadella tritata, il pane ammorbidito, del prezzemolo tritato con l’aglio, sale, pepe, noce moscata.  Amalgamate bene il tutto.

Con questa farcia ho riempito lo spinacino, si può utilizzare il sac-à-poche, ma io l’ho fatto con un cucchiaio spingendo bene. Ho lasciato circa un centimetro per poter cucire la tasca con ago e filo.

Con la pancetta ho avvolto la carne, l’ho messa in una teglia con olio extra vergine d’oliva, una carotina, un pezzo di cipolla e un piccolo spicchio d’aglio , un rametto di rosmarino e messo il tutto in forno a 200° .

Dopo mezz’ora l’ho girato. Ho aggiunto il vino bianco e un pizzico di sale e lasciato cuocere per un’ora e mezza circa o anche di più.

Io l’ho preparato il giorno prima. Tolto dal frigor l’ho lasciato a temperatura ambiente per un’ora poi  l’ho affettato subito e tenuto pronto per scaldarlo prima di servire con il suo sughetto.

Mi è riuscito bene, è piaciuto a tutti.



 


 


 


sabato 3 aprile 2021

Pasqua 2021

 

A tutti gli Amici 


       Menù di Pasqua 2021

  

La Torta Pasqualina di Virginia

I Ravioli di Borragine

Lo Spinacino di Vitello Ripieno al forno

e i Carciofi alla greca

 

Macedonia di Fragole

 

La Colomba Pasquale

e il  Cioccolato fondente

 

 

Vini :

Prosecco Valdobbiadene

Bonarda Oltrepò Pavese

Brachetto Duchessa Lia

 

 

  

martedì 16 febbraio 2021

La trippa brianzola (Busèca)

Questa è la trippa che ha preparato mio figlio, seguendo la ricetta della nonna. 

La trippa in umido, chiamata anche Busèca è un piatto tipico della cucina brianzola e milanese.

Fino a un po' di anni fa era diventata un piatto tipico della tradizione natalizia. Veniva preparata in umido  da servire  con fette di pane  abbrustolito.




Ingredienti PER 12 PERSONE:

3,5 kg di trippa mista (foiolo e chiappa)

200 gr. di pancetta tesa 

100 gr. di burro 

2 grosse cipolle

400 gr. di carote

300 gr. di sedano 

6 foglie di salvia

2 cucchiai di concentrato di pomodoro

400 gr. di fagioli bianchi di Spagna

sale e pepe

brodo vegetale q.b. (3 lt. circa)

Grana padano q.b.


Preparazione : 

Fare ammollare i fagioli in acqua fredda per 24 ore, poi farli lessare in acqua non salata per circa un'ora.

Sciacquare abbondantemente la trippa che sarà già stata tagliata a strisce dal vostro macellaio di fiducia.

Fare rosolare la cipolla con burro, salvia e pancetta. Aggiungere sedano e carote tagliate a dadini e far rosolare bene.

Aggiungere la trippa, il sale e il  pepe. Lasciare stufare per una quindicina di minuti poi  aggiungere il brodo caldo e continuare la cottura per un'ora e mezza circa.

Unire i fagioli già cotti a parte e serbati al caldo  nella loro acqua di cottura, il concentrato di pomodoro e cuocere per un'altra ora.

Servire ben calda con un'abbondante spolverata di formaggio grattugiato Grana Padano o Parmigiano.