sabato 20 aprile 2019

martedì 9 aprile 2019

Torta salata ai finocchi



Ingredienti :

una confezione da 250 g. di pasta brisée
due finocchi
250 g. di ricotta
200 ml  di panna
100 g. di  parmigiano grattugiato
3 uova
noce moscata, 
sale

Lavate e affettate i finocchi a spicchi e fateli lessare in acqua leggermente salata.
Scolateli al dente e passateli in una teglia con un poco di burro e fate rosolare leggermente. Spegnete e lasciate raffreddare.

In una terrina , sbattete le uova, aggiungete la ricotta, la panna, il parmigiano,
la noce moscata e regolate di sale.

Stendete la pasta brisée in una tortiera foderata di carta forno e bucherellate
con i rebbi di una forchetta.

Distribuite i finocchi a raggera e al centro e ricopriteli con la crema preparata.

Cuocete in forno già caldo a 200°  per circa 40 minuti o fino a quando comincia a essere ben dorata in superficie. Togliere dal forno.

Buon Appetito!


sabato 6 aprile 2019

Gli spaghetti alla carbonara


Oggi è il terzo anno del Carbonara Day, giorno in cui tutti festeggiano  questo piatto tradizionale della cucina Romana : gli spaghetti alla carbonara.

Ecco la ricetta classica :


SPAGHETTI ALLA CARBONARA

Sapori  Cucina Romana

La ricetta classica.
Ingredienti per 4 persone

400 g di spaghetti
100 gr. di “bacon” o guanciale
tre uova  (solo i tuorli)
50 gr di pecorino
1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva
Sale,  pepe.

Fate soffriggere il guanciale in una larga padella con l’olio, fino a quando sarà diventato trasparente  ma non troppo colorito.
Fate intanto cuocere al dente gli spaghetti in una pentola con abbondante acqua bollente salata.
Sbattete le uova in una terrina, unite il pecorino grattugiato  e il pepe e mettetele in un’ampia zuppiera.
Appena gli spaghetti saranno cotti scolateli, versateli nella padella col soffritto di guanciale, mescolate rapidamente col cucchiaio di legno e versate tutto nella zuppiera con le uova.
Mescolate finchè non si saranno rapprese formando una specie di salsa cremosa, che legherà gli spaghetti.
Distribuite subito nei singoli piatti , in modo che le uova non abbiano a cuocere troppo, e servite.