sabato 17 febbraio 2018

Risotto alle pere e robiola


Risotto alle pere e robiola

(English version below)

Risotto delicato alle pere con robiola

Ingredienti per 4 persone:

320 gr. di riso Carnaroli  Anno Mille  “Viaggiator Goloso”
4 cucchiai olio extra-vergine d’oliva ligure
2 scalogni
3 pere kaiser
200 g. robiola
½ bicchiere vino bianco secco
Brodo vegetale 1 lt. circa
25 g. di burro
Parmigiano reggiano q.b.
Sale e pepe

Sbucciare due pere, tagliarle a dadini e tenere da parte. Una pera andrà tagliata a spicchi e servirà per la decorazione finale.
In una casseruola far rosolare  4 cucchiai di olio  con lo scalogno tritato, mantenendolo biondo. Buttare il riso e lasciar tostare. Bagnare con mezzo bicchiere di vino bianco secco e lasciarlo evaporare.  Aggiungere piano piano, girando, il brodo caldo e far cuocere una decina di minuti. Regolare di sale . Versare i dadini di pera, mescolare aggiungere altro brodo se necessario e portare a cottura per altri sette, otto minuti.
A cottura ultimata, togliere la casseruola dal fuoco, mantecare con il burro, la robiola e  il parmigiano reggiano.
Servire il risotto decorando con alcune fettine di pera.

ENGLISH VERSION :

Risotto with pears and robiola With flavors

Ingredients for 4  serving :

320 gr. of Carnaroli rice Year One thousand "Viaggiator Goloso"
4 tablespoons extra-virgin olive oil from Liguria
2 shallots
3 pears kaiser
200 g. robiola
½ glass of dry white wine
Vegetable broth 1 lt. about
25 g. of butter
Parmigiano reggiano q.b.
Salt and pepper

Peel two pears, cut into cubes and keep aside. A pear will be cut into wedges and will be used for the final decoration.
In a saucepan, sauté 4 tablespoons of oil with the chopped shallot, keeping it blond. Throw the rice and leave to toast. Sprinkle with half a glass of dry white wine and let it evaporate. Slowly add the hot vegetable broth and cook for about ten minutes. Adjust salt. Pour the pear cubes, add more broth if necessary and cook for another seven, eight minutes.
When cooked, remove the saucepan from the heat, stir in butter, robiola and Parmesan cheese.

Serve the risotto decorating with some slices of pear.







martedì 23 gennaio 2018

Faraona arrosto




Una preparazione molto semplice , ma invitante.

FARAONA ARROSTO

Ingredienti :

1 faraona di circa 1 kg.  
80 g. di pancetta 
 40  g.di burro
un rametto di rosmarino
un rametto di salvia
sale e pepe


Pulite e fiammeggiate la faraona, lavatela bene e asciugatela.
Mettete all'interno della faraona il rosmarino e la salvia, sale, pepe , due fettine di pancetta e  10 grammi di burro.
Avvolgete la faraona con la pancetta e legatela.
Fate sciogliere il burro rimasto  in una casseruola ovale , mettetevi la faraona, salate incoperchiate e fate cuocere adagio per circa due ore, rigirandola ogni tanto.
A cottura ultimata, togliete la pancetta, fate restringere il sugo, passatelo al colino e versatelo sulla faraona tagliata a pezzi.

Accompagnare con patate arrosto,o con  spinaci al burro, o con finocchi gratinati, ecc. ecc.


















mercoledì 17 gennaio 2018

Antipasto di polenta cotechino e lenticchie






Un antipasto semplice : dischetto di polenta sul quale è adagiata una fetta di cotechino e un cucchiaio di lenticchie.  Vanno serviti caldi. 











mercoledì 27 dicembre 2017

Polpettone di cappone in crosta di sfoglia







POLPETTONE di CAPPONE  in CROSTA  DI SFOGLIA     

Ingredienti :

mezzo  cappone 
un gambo di sedano, una carota, una  cipolla, una foglia di alloro
sale q.b.
100 gr. di prosciutto di Parma
100 gr. di mortadella di Bologna
80 gr di parmigiano reggiano grattugiato
Due pezzi di pane raffermo inzuppata nel latte
Due cucchiai abbondanti di ricotta
Due uova
Noce moscata
Pepe q.b.
Un rotolo di pasta sfoglia Fresco Buitoni

Per prima cosa ho preparato il bollito con il pezzo di cappone , il sedano, la carota, la cipolla steccata con un chiodo di garofano  e una foglia di alloro.

Per avere un buon bollito si deve bollire prima l’acqua, poi aggiungere il pezzo di carne, le verdure, il sale grosso, schiumare bene e lasciare cuocere almeno due ore circa.

Ho lasciato poi raffreddare,  ho disossato bene il cappone eliminando la pelle e qualsiasi pezzetto di grasso, e poi l’ho pesato (350 gr) . 

Con il mio tritacarne Moulinex, l’ho tritato insieme a due  fette  di  prosciutto crudo (il rimanente servirà per avvolgere il polpettone) ,  la  mortadella di Bologna, la mollica di pane strizzata . 

Ho aggiunto due uova, il parmigiano reggiano grattugiato, due grossi cucchiai di ricotta per dare morbidezza, un pizzico di noce moscata e una macinata di pepe fresco e un pizzico di prezzemolo. 

Ho amalgamato bene, dato la forma di polpettone  e lasciato riposare. 

 Ho preparato uno stampo da plum-cake , ho srotolato la pasta sfoglia, e vi ho adagiato per bene tutte le fette di prosciutto crudo, vi ho messo al centro  il polpettone e utilizzando la carta forno ho avvolto  con la pasta sfoglia. 

Ho livellato bene e chiuso i lembi di pasta, ritagliandone un pezzetto per fare delle stelline. Bucherellato la pasta con diversi forellini per lo sfiato.

Ho spennellato la superficie con del latte.

Messo in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti, giusto il tempo di cottura della sfoglia.






lunedì 25 dicembre 2017

Buon Natale 2017



A tutti i miei amici auguro
Liete  Feste Natalizie

Virginia 


E come ogni Natale, il menù è quello tradizionale di casa mia. Purtroppo io non mangio pesce e i miei famigliari sono ormai abituati, ma apprezzano sempre ciò che preparo con amore.

 Si, ho cucinato tutto da sola per otto persone, devo dire che i complimenti ricevuti hanno ricompensato la  stanchezza. Gli anni passano e tutto diventa più faticoso, anche se non ho preparato nulla di complicato. La mia cucina è molto semplice e genuina e quest'anno anzichè i tortellini in brodo ho preparato le lasagne alla bolognese.




Menù di Natale 2017 

Insalata russa – Uova sode – il Paté milanese

Affettati  : Lardo di Colonnata – Speck - Crudo di Parma -
Bresaola Punta d’anca -  Sottoli e Sottaceti

Quiche Lorraine agli champignons

Lasagne alla bolognese

Polpettone di Cappone in crosta
Lonza di maiale arrosto
Spinaci al burro  e parmigiano

Frutta di stagione e frutta secca
Il Panettone Tre Marie
Il Torrone Sperlari

Vino :  Barbaresco  Docg – Orlando Abrigo –  Treiso d’Alba -Montersino 2009
Spumante : Lo Sparviere Docg – Franciacorta –  Brut Cuvée n° 7




l'insalata russa

la quiche Lorraine agli champignons
le lasagne alla bolognese



Il polpettone di cappone e prosciutto crudo in crosta


mercoledì 20 dicembre 2017

Polpettone saporito

POLPETTONE SAPORITO



Ingredienti per 4 persone:

gr. 480 di polpa di carne trita di vitello,
gr. 100 di prosciutto cotto
gr. 200 di salsiccia di suino
4 uova
gr. 50 di pane raffermo
gr. 100 di latte
gr. 80 di sedano
gr. 100 di carote
gr. 50 di cipolle
uno spicchio d’aglio
prezzemolo
olio extra vergine d’oliva
sale.

Spezzettate il pane, mettetelo in una ciotola e copritelo con il latte.
Lavate e mondate le verdure. Tritate il prezzemolo e tenetelo da parte.
Con l’aiuto di un cutter tritate le altre verdure, rosolatele in una
 padella con l’olio e l’aglio, salate e lasciate raffreddare.
Tritate nel cutter il prosciutto e la salsiccia, metteteli in una ciotola
piuttosto capiente, unite le uova e tutti gli altri ingredienti e
amalgamate il composto, per ottenere la forma del polpettone.
Scaldate una placca da forno con un filo di olio d’oliva, appoggiate il
polpettone e cuocetelo in forno già caldo a 220 gradi per 18 minuti.
Togliete il polpettone dal forno e lasciatelo riposare per dieci minuti
 prima  di tagliarlo.




sabato 16 dicembre 2017

Fagianella alla milanese




Fagianella alla milanese





Tempo di preparazione : 1  ora
Tempo di riposo : quattro ore
Tempo di cottura : 1 ora e 20 minuti 

Ingredienti : per 4-6 persone

una fagianella di circa  un chilo
50 g. di mascarpone
Un tartufo bianco affettato sottilmente
Un decilitro e mezzo di panna
40 grammi di burro
100 grammi di prosciutto crudo
Mezzo bicchierino di brandy
Pepe macinato di fresco
Sale

Pulite la fagianella, fiammeggiatela, lavatela e asciugatela bene.
Riempite la cavità con un composto di tartufo, mascarpone, un decilitro di panna, sale e pepe. Aggiungete una  fettina di prosciutto crudo e ricucite  perché non esca il ripieno durante la cottura.
Fasciatela con il restante prosciutto, legatela accuratamente con un filo e lasciatela così preparata in luogo fresco o in frigorifero per almeno quattro ore, in modo che assuma bene il sapore del tartufo.
Ponete quindi in una casseruola con il burro , in coperchiate e fate cuocere per un’ora e  venti minuti a fuoco basso, rigirando ogni tanto.
Per ottenere un buon risultato  la cottura dovrà essere lenta e a casseruola coperta.
Aggiungete poco per volta durante la cottura la panna rimasta.
Quando la fagianella sarà cotta togliete il prosciutto. Alzate la fiamma , lasciate rosolare per pochi minuti , quindi spruzzate il brandy. Coprite e spegnete  il fuoco lasciando ancora così per cinque minuti.
Tagliate la fagianella a pezzi e portatela caldissima in tavola ricoperta con il suo sugo.