martedì 18 aprile 2017

Gnocchi alla romana



GNOCCHI ALLA ROMANA 

 la ricetta classica.


Ingredienti :

1 litro di latte ,
 200 g. di semolino ,
 100 g. di burro ,
 2  tuorli d’uovo ,
 80 g. di parmigiano grattugiato,
 un pizzico di noce moscata,
 sale.

Mettete al fuoco il latte con il sale e un pezzetto di burro.
Quando bolle, gettate a pioggia il semolino e fate cuocere
sempre mescolando, per almeno 15/20 minuti.
Fuori dal fuoco, aggiungete i tuorli, uno alla volta, mescolando
energicamente e metà del parmigiano.
Stendete l’impasto alto 2 cm. su un foglio di carta forno e,
lasciatelo raffreddare, poi coppate con l’apposito dischetto,
o con un piccolo bicchiere.
Allineate gli gnocchi in una pirofila imburrata , cospargete
 di fiocchetti di burro  e di parmigiano.
Mettete in forno a gratinare per 20 minuti a 180°C.




martedì 11 aprile 2017

Orecchiette al sugo di pomodoro fresco e basilico







ORECCHIETTE PUGLIESI handmade
 al sugo di pomodoro fresco e basilico


Le orecchiette sono un formato di pasta tipico della Puglia.
 E le “ orecchiette alle cime di rapa “ sono il vero piatto della tradizione pugliese.
Tanti  sono, però,  i modi per condire questa pasta particolare. 
Le orecchiette si possono condire con i carciofi, con i broccoletti,
con le “brasciole” (che sono involtini di carne di cavallo), 
con le patate, con la ricotta e i pomodori,
 con fave e asparagi, con il ragù.

Io, che non sono pugliese,  le ho preparate con un buon sugo di
pomodori freschi e basilico.

Per le orecchiette fatte a mano :
200 g. di farina bianca
100 g. di farina di grano duro
Sale

Preparate la pasta :

 Impastate le due farine con un pizzico di sale unendo poco alla volta 
dell’acqua tiepida, tanta quanta ne occorre per ottenere un impasto liscio.
Staccate dei pezzettini di pasta e con essi formate 2-3 lunghi cilindretti 
spessi circa 1 cm.
Tenete coperta la restante pasta con un canovaccio umido affinchè non secchi.
Dai cilindretti di pasta tagliate dei pezzetti di 1 cm. e contemporaneamente,
 strisciate la pasta con la punta del coltello strofinandola sulla spianatoia,
 poi rivoltate ogni pezzetto sul dito pollice, ricavando così le orecchiette.
Distribuitele su un canovaccio e tenete da parte.

Lessate le orecchiette in abbondante acqua salata a bollore, scolatele al dente
 passatele nel tegame con il sugo già preparato e mescolate su fiamma vivace 
per un istante.  Spegnete il fuoco, cospargete con il pecorino e servite subito.





domenica 9 aprile 2017

Coniglio con olive e pinoli





CONIGLIO CON OLIVE  E PINOLI
alla Ligure

Difficoltà: minima
Preparazione : 15 minuti
Cottura : 1 ora e 30 minuti

INGREDIENTI PER 4 PERSONE :

1 coniglio di circa  1,2 kg tagliato a pezzi
50 g. di olive taggiasche in salamoia
40 g. di pinoli
2 spicchi d'aglio
1 rametto di rosmarino
1 bicchiere di vino bianco secco
200 g. di pomodori cuore di bue  maturi
2 foglie di alloro
olio extra vergine d'oliva 
sale
pepe bianco

Scaldate 1 dl di olio in una casseruola  (preferibilmente di terracotta)
 e rosolatevi i pezzi di coniglio, poi aggiungete i pinoli, l'aglio tritato
molto fine e il rametto di rosmarino;
fate insaporire per qualche minuto, lasciando dorare uniformemente
il tutto.
Versate il vino, abbassate il fuoco, salate, pepate, coprite e cuocete a
fuoco molto basso per 30 minuti. Unite i pomodori sbucciati e  grosso-
lanamente tritati , le foglie di alloro e le olive snocciolate, coprite
nuovamente e proseguite la cottura, a fuoco molto basso, ancora per
 50 minuti, rigirando la carne di tanto in tanto.
Servite ben caldo, dopo aver tolto il rosmarino.


Il vino :
L'abbinamento canonico con il coniglio così preparato è il Rossese
di Dolceacqua, rosso dotato di buona struttura, ma si può scegliere anche
la Bonarda dell'Oltrepo' Pavese.


da "la grande cucina regionale - Liguria "
       Corriere della Sera

Ecco alcune fasi della preparazione:





Buon Appetito !!!




mercoledì 8 febbraio 2017

Risotto alla robiola e melagrana






Un buon risotto per la Festa di San Valentino

Durante il periodo natalizio ho visto in TV la realizzazione di un  risotto che mi ha attirato molto.
Lo chef Cesare Battisti, del Ristorante Ratanà a Milano, è un  grande amante di risotti e lo ha presentato, dalla cucina del suo ristorante,  per Linea Verde Sabato, nella puntata interamente dedicata a Milano.

Si tratta di una ricetta  delle Feste veramente molto semplice, ma particolare e ben augurante per via della melagrana. Ho ascoltato la spiegazione e mi è venuta subito la voglia di prepararlo, avendo in casa la melagrana. A me è piaciuto molto. Io ho mantecato con la robiola, ma non sono sicura se lo chef aveva usato la robiola o un formaggio diverso.

Ecco il piatto dello Chef Cesare Battisti, l'ho fotografato dalla TV.





Ed ora la  ricetta  come l'ho realizzata io:


Ingredienti per 2 persone :

200 g. di riso Carnaroli,
50 g. di Robiola
un pezzetto di burro 10-15 g.
mezzo scalogno
mezzo bicchiere di Prosecco Valdobbiadene
brodo vegetale q.b. (600 ml circa)
sale q.b.
olio extra vergine d'oliva  q.b.
Grana padano grattugiato q.b. (30 g.
pepe


Preparare un buon risotto :


In un tegame, sciogliere una noce di burro o un filo d'olio evo e mettere a tostare il riso con lo scalogno. Quando il riso diventa lucido, sfumare con il prosecco, poi unire poco alla volta il brodo.   A cottura ultimata, dopo qualche minuto di riposo, mantecare il risotto con la robiola  e il grana padano grattugiato. .

Nel frattempo preparare il succo di melagrana : tagliare in due il frutto.
Da una metà prelevare i chicchi , frullarli con la centrifuga per estrarre il succo.
Mettere il succo in un pentolino aggiungere  un cucchiaino di zucchero e a fuoco basso ridurre a sciroppo in cinque o dieci minuti.


Servire  il risotto con il succo sciropposo di melagrana  cosparso di chicchi.

Questo è quello che ho preparato io cercando di ricordare l'esecuzione,

ma a distanza di tempo mi è venuto un dubbio sul tipo di formaggio  usato dallo Chef.

Comunque con la robiola o eventualmente con del mascarpone è un risotto ottimo !!!

Post Scriptum : sono riuscita a rivedere  la ricetta come presentata in tv:

Ingredienti per 4 persone:

240 gr. di riso Carnaroli al 100%
1 lt di brodo vegetale
due cucchiai di olio extra vergine d'oliva
mezza cipolla (da lasciare intera e togliere appena appassita, prima di versare il riso)
90 gr. di robiola
un cucchiaino di pepe in grani  da schiacciare grossolanamente per decorare il risotto
mezzo cucchiaino di agar agar per densificare il gel di melagrana
metà dei granelli da una melagrana sgranata servono per preparare circa mezzo bicchiere di gel
l'altra metà di granelli per decorare il risotto
20 gr. di burro
50 gr. di lodigiano grattugiato per mantecare




martedì 31 gennaio 2017

Torta salata di spinaci alla ligure



Questa è la ricetta di un ristorante genovese,



Ingredienti per torta da 8 persone :

un rotolo di pasta sfoglia (o frolla) da 250 g.

700 g. di spinaci
500 g. di ricotta
100 g. di  grana grattugiato
3 uova
sale q.b.
3 cucchiai di olio extra vergine d'oliva ligure
130 g. di uvetta
80 g. di pinoli

Mondate gli spinaci, lavateli e lessateli nella loro acqua.
Strizzateli, tritateli e fateli saltare in padella con l'olio, 
i pinoli e l'uvetta.
Lavorare la ricotta a crema, unite il grana grattugiato, 
le uova, gli spinaci e regolate di sale.
Stendete la pasta sfoglia in una tortiera foderata 
di carta forno,
 distribuitevi il ripieno e cuocete in forno già caldo
a 175°C per circa 45 minuti.





La torta pronta da mettere in forno...



Appena sfornata ....


martedì 10 gennaio 2017

Zuppa di lenticchie con patate



In questi giorni di grande freddo ecco una buona zuppa 


ZUPPA DI LENTICCHIE E PATATE

Ho utilizzato piccole lenticchie verdi  
che non necessitano di ammollo.

Modalità di preparazione :

Dose :  circa 70 gr. di prodotto  per persona.

In una teglia ho rosolato in un cucchiaio di olio 
qualche fettina di cipolla , 
vi ho versato la dose di lenticchie e lasciato insaporire. 
Vi ho aggiunto il brodo caldo che avevo preparato a parte: 
mezzo litro  ogni 100 gr. di lenticchie,
Ho aggiunto due patate medie tagliate a grossi pezzi e un cucchiaino di concentrato di pomodoro.
Ho salato e lasciato cuocere in pentola a pressione per 15 minuti , dall'inizio del fischio della pentola.





domenica 1 gennaio 2017

Pranzo di Natale 2016



Pranzo di NATALE 2016


Menù
Antipasto di Salumi assortiti  : 
Prosciutto crudo di Parma, Salame Brianza, 
Bresaola Valtellina, Coppa Piacentina
con
Olive Riviera taggiasche e Olive nere,
Carciofi di Puglia e Cipolle alla brace 

 Patè di prosciutto cotto al  mascarpone e Brandy

Salmone - Insalata Russa

Torta salata  alle zucchine e formaggio

Cannelloni ripieni gratinati

Fagiano alla panna
Spinaci al burro

Frutta fresca,  Frutta secca, Torrone Sperlari alla mandorla

Panettone e Pandoro
Crema al mascarpone con Brandy Vecchia Romagna

Vini :

Prosecco Valdobbiadene
Valpolicella Ripasso Superiore  ColliNeri 2014
Valtellina Superiore Maroggia  docg “Sesterzio” 2011


 Berlucchi  Cuvée Imperiale docg Franciacorta - Brut