sabato 11 aprile 2015

Cupcakes

 
 
 

 

Questa è una ricetta di Francesco  (pandispagna.net ) grande appassionato e specializzato nei cupcakes in tutti i colori e sapori.

 

RICETTA BASE ALLA VANIGLIA
 
Dosi per 12 cupcakes:
 
80 gr di burro, a temperatura ambiente
175 gr di zucchero bianco
1 uovo grande, a temperatura ambiente
2 cucchiaini di estratto naturale di vaniglia
190 gr di farina 00
1 cucchiaino e 1/2 di lievito per dolci
1 pizzico di sale
150 gr di latte intero
 
Preriscaldo il forno statico a 180°. Fodero coi pirottini di carta una teglia da muffin e la metto da parte. In una ciotola setaccio la farina, il lievito e il sale. In una tazza graduata combino il latte e l’estratto naturale di vaniglia. Usando il mio mixer KitchenAid, dotato di frusta piatta e a velocità medio/alta, cremo il burro e aggiungo gradualmente lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungo l’uovo, mescolando bene. Riduco la velocità del mixer a lenta e unisco, alternandoli, il composto di farina in 3 volte e quello di latte in 2 volte – iniziando e terminando con la farina. Aiutandomi con una paletta da gelataio, verso una pallina di impasto all’interno di ciascun pirottino e faccio cuocere per circa 20 minuti (vale la prova stuzzicadenti!). A cottura ultimata, estraggo la teglia dal forno e la lascio riposare per 10 minuti su di una gratella. Usando una spatolina o un coltello estraggo i tortini dalla teglia e li lascio raffreddare completamente.

Per il top :


Frosting al mascarpone e panna

 

◦120 gr di mascarpone a temperatura ambiente

◦120 ml di panna da montare freddissima

◦25 gr di zucchero a velo

 

Con l’aiuto del mio KitchenAid dotato di frusta a filo, monto la panna da montare fino a che raggiunga una consistenza soda ma non asciutta.  Ricordiamoci di mettere la ciotola, la frusta e la panna per 15 minuti in congelatore prima di montarla, per avere una panna perfetta. A parte, amalgamo il mascarpone e lo zucchero a velo con una spatola.

Delicatamente incorporo la panna montana al composto di mascarpone con movimenti circolari dal basso verso l’alto ed uso subito il frosting sui cupcakes.
Decorare a piacere con granella di zucchero e  pasta di mandorle colorata di rosa.



 

 

venerdì 10 aprile 2015

Scaloppine di pollo al prezzemolo


 ecco come rendere piacevoli delle semplici fettine di pollo....


Scaloppine di pollo al prezzemolo


Dosi  per due persone:

240 gr. di filetti  di petto di pollo

Vino bianco q.b.

Burro o Olio extra vergine d’oliva q.b.

Prezzemolo tritato

Sale e pepe

Farina q.b.

 

Per prima cosa infarinate le fettine di pollo.
In una padella scaldate a fuoco vivo una noce di burro  e fatevi  rosolare da ambo le parti per cinque minuti le fettine di pollo.
Spruzzate  con mezzo bicchiere di vino bianco secco e fate sfumare , salate e pepate.

Aggiungete uno o due cucchiai di brodo caldo e a fuoco moderato portate a termine la cottura.

Prima di spegnere aggiungete il prezzemolo tritato e fate insaporire bene.

Servire subito .
 
 
e come contorno carciofi e patate
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

giovedì 9 aprile 2015

Torta di riso bietole e provolone


 
Torta di riso bietole e provolone
 
Ingredienti :

500 gr di bietole fresche

 200 gr di riso “Ribe Parboiled”

 50 gr di formaggio  Grana Padano grattugiato

 200 gr. Provolone piccante Auricchio

 2 uova

Un cucchiaio scarso di farina

 un poco di pangrattato

uno spicchio d’aglio

noce moscata

 burro q.b.

 olio extra vergine d’oliva, sale e pepe

Preparazione:

Ho fatto cuocere il riso per circa 15  minuti in acqua bollente salata e poi scolato e lasciato raffreddare  in un contenitore capiente.

Ho lavato le bietole fresche e lasciate appassire pochi minuti in pochissima acqua salata. Scolato bene.

In una teglia  con un filo d’olio e  lo spicchio d’aglio   vi ho insaporito le bietole.  Eliminato l’aglio.  Lasciato  intiepidire. A questo punto ho aggiunto al riso le bietole.

Ho sgusciato le uova in una ciotola e le ho sbattute aggiungendo un cucchiaio di farina, il sale e il pepe e poi le ho versate nel riso e bietole.  Ho amalgamato bene il tutto. Se necessario ammorbidire con un cucchiaio di latte.

Ho tagliato a dadini il Provolone   e grattugiato il Grana Padano ed ho aggiunto al composto. Mescolato bene il tutto.

Ho preso  uno stampo da plumcake da 25 cm, unto bene di burro e spolveratao di pane grattato , vi  ho versato  il composto, livellato bene e aggiunto  una spolverata di pangrattato , formaggio grattugiato e qualche fiocchetto di burro.

 Ho messo in forno già caldo a  170°C per 35 minuti .
 
 

 
 

 

 

 

 

 

 

sabato 4 aprile 2015

TORTA SALATA DANUBIO AL PROSCIUTTO E MOZZARELLA

 
 
 




 

DANUBIO 
adatto per "brunch" o "buffet"

Da una ricetta di Anna Moroni

presentata  a la Prova del Cuoco.

 

Ingredienti :

250 gr. di Farina 00 

250 gr. di  Farina  Manitoba 

 4 Tuorli  d’uovo

 1  Uovo 

25 gr. Lievito Di Birra 

120 gr.  Burro

100 gr. Zucchero 

 Sale  q.b.

 Latte  100 ml

200 gr. di  Prosciutto cotto

 Una grossa mozzarella (va bene anche la provola)

 1  Uovo  per spennellare la superficie.

 

Preparazione:

Sciogliete in una terrina il lievito sbriciolato con il latte e
un cucchiaino di zucchero.

 Unite la farina fino ad ottenere un impasto liscio e
morbido, fatelo lievitare coperto con uno strofinaccio da
cucina per circa 1 ora. Questo è il lievitino.

 Disponete la farina sulla spianatoia, incorporatevi lo
zucchero e fate la fontana.

Unite l'uovo e i 4 tuorli sbattuti, il burro morbido a pezzetti,
il sale e impastate bene il tutto.

Trasferite l'impasto ottenuto in una terrina e fatelo lievitare
in luogo tiepido per un paio d'ore.

 Intanto riducete in pezzettini il prosciutto e la mozzarella.
 Trascorso il tempo di lievitazione dividete l'impasto in tante
palline, incavatele e riempitele con il prosciutto e la
mozzarella, poi richiudetele e disponetele in una teglia
tonda imburrata ed infarinata cercando di non unirle
troppo in quanto dovranno lievitare ancora 1 ora.

 Spennellate il Danubio con l'uovo sbattuto  e cuocetelo in
forno già caldo a 180° per circa 30' o comunque fino a
cottura.

 

Il mio Menù di PASQUA





 

Il mio menù di  

PASQUA

 

ANTIPASTI:

 

torta pasqualina

 

tartare di luganega

 

mondeghili

 

carpaccio di trota salmonata del Garda agli agrumi

 

salame nostrano brusc e focaccia al rosmarino

 

 

PRIMI:

 

risotto ai carciofi profumato al prosecco

 

tagliolini di farro bio con trota e pachino

 

SECONDO:

 

capretto al forno con olive nere e patate

 

DESSERT:

 

la Colomba e le  Uova di cioccolato

e lo Spumante  Italiano

 

domenica 29 marzo 2015

Quiche morbida alla ricotta e broccoletti




QUICHE  MORBIDA ALLA RICOTTA E BROCCOLETTI

 

Ingredienti :

1 rotolo di pasta brisée

400 gr. broccoletti

3 uova

250 gr ricotta vaccina fresca

200 gr. panna fresca

50 gr, di parmigiano reggiano grattugiato

Noce moscata

Sale e pepe

 

Far cuocere  i broccoletti a vapore e lasciare raffreddare.

Stendere la pasta brisée in una tortiera e disporvi  i broccoletti.

Spolverare un poco di parmigiano.

In una ciotola sbattere le tre uova, aggiungervi la ricotta, un pizzico di noce moscata, sale e pepe.

Amalgamare bene. Aggiungervi pure la panna fresca e da ultimo il parmigiano. Mescolare bene.

Adagiare la crema pronta sopra i broccoletti , livellare bene e mettere in forno preriscaldato a 180°C  per circa trenta minuti.

 



















 

sabato 28 marzo 2015

Riso Pilaf con pollo uvetta pinoli e mandorle

 



 
 

Oggi ho voluto seguire  la ricetta  del Riso " Pilaf " di Sonya Orfalian, dal suo libro La Cucina d’ Armenia  -  Viaggio nella cultura culinaria di un popolo.  Uscito nel 2009.
 
 
 E’ un libro bellissimo. Ricco di  ricette di famiglia e  di storie della tradizione armena.
 
 
 

RISO PILAF ARMENO
 
 

Per la cottura del pilaf c’è una regola ferrea : a ogni bicchiere di riso devono corrispondere due bicchieri di acqua e non bisogna mescolarlo fino a cottura ultimata.



 Se si desidera rendere il piatto ancora più saporito si possono aggiungere dei pinoli e delle mandorle rosolate nel burro.

 Normalmente viene accompagnato a piatti di sapore forte come contorno come ad esempio con uno spezzatino o affiancato ad una profumata insalata.
 

 

Ingredienti  per 4 persone :

2 tazze di riso parboiled

80 gr. di burro

3 cucchiai di pastina del tipo “capelli d’angelo”

Sale e pepe

4 bicchieri d’acqua

 
Esecuzione del Pilaf :

 In una pentola con un fondo largo fare soffriggere  nel  burro una manciata di pastina “capelli d’angelo” e non appena questa prende un bel colore lievemente dorato, aggiungere il  riso. Tostare leggermente mescolando in continuazione e, quindi, ricoprire con acqua, salare, coprire e portare ad ebollizione.

 Abbassare la fiamma e lasciare cuocere senza mescolare fino a che l'acqua non si sia consumata completamente: il segnale di avvenuta cottura è la formazione di piccoli forellini sulla superficie del riso.

 A questo punto dare una spolverata di pepe nero appena macinato e mescolare energicamente.
 

 =====°°°=====

 

Io ho preparato il riso pilaf per due , quindi ho dimezzato le dosi.
E’ riuscito perfetto in 15 minuti.
 
E l’ho accompagnato con del pollo cucinato a parte con cipolla, uvetta, pinoli e mandorle. Questa è una mia versione.
 
 

220 g. di petto di pollo tagliato a fettine

Una noce di burro e un filo d’olio evo

Mezza cipolla

Un goccio di vino bianco

Uvetta sultanina q.b.

Pinoli q.b.

Mandorle q.b.

Sale e pepe q.b.

 

  Il riso è pronto

Mentre il riso  cuoce preparare il pollo :

Con una noce di burro e un filo d’olio extra vergine d’oliva far dorare la cipolla tritata, aggiungere il pollo tagliato a strisce e far rosolare, salare,  spruzzare con un goccio di vino bianco secco e lasciar evaporare, poi una bella spolverata di pepe nero. Aggiungere uno o due cucchiai di brodo  (o acqua) e continuare la cottura.
 
 
 
Nel frattempo avremo messo in ammollo l’uvetta sultanina e poi strizzata e asciugata.

 
 
 
 
 
 
Aggiungerla al pollo.
 
 
In una teglia antiaderente mettere una briciola di burro e far dorare i pinoli con le mandorle, poi aggiungere al pollo.
 
 
 
 
 Amalgamare bene il tutto , spegnere e tenere ben caldo.
Preparare il piatto di portata mettendo al centro il pollo
 
 
e tutto intorno il riso pilaf.
 


 
Buon Appetito !!!