martedì 18 aprile 2017

Gnocchi alla romana



GNOCCHI ALLA ROMANA 

 la ricetta classica.


Ingredienti :

1 litro di latte ,
 200 g. di semolino ,
 100 g. di burro ,
 2  tuorli d’uovo ,
 80 g. di parmigiano grattugiato,
 un pizzico di noce moscata,
 sale.

Mettete al fuoco il latte con il sale e un pezzetto di burro.
Quando bolle, gettate a pioggia il semolino e fate cuocere
sempre mescolando, per almeno 15/20 minuti.
Fuori dal fuoco, aggiungete i tuorli, uno alla volta, mescolando
energicamente e metà del parmigiano.
Stendete l’impasto alto 2 cm. su un foglio di carta forno e,
lasciatelo raffreddare, poi coppate con l’apposito dischetto,
o con un piccolo bicchiere.
Allineate gli gnocchi in una pirofila imburrata , cospargete
 di fiocchetti di burro  e di parmigiano.
Mettete in forno a gratinare per 20 minuti a 180°C.




martedì 11 aprile 2017

Orecchiette al sugo di pomodoro fresco e basilico







ORECCHIETTE PUGLIESI handmade
 al sugo di pomodoro fresco e basilico


Le orecchiette sono un formato di pasta tipico della Puglia.
 E le “ orecchiette alle cime di rapa “ sono il vero piatto della tradizione pugliese.
Tanti  sono, però,  i modi per condire questa pasta particolare. 
Le orecchiette si possono condire con i carciofi, con i broccoletti,
con le “brasciole” (che sono involtini di carne di cavallo), 
con le patate, con la ricotta e i pomodori,
 con fave e asparagi, con il ragù.

Io, che non sono pugliese,  le ho preparate con un buon sugo di
pomodori freschi e basilico.

Per le orecchiette fatte a mano :
200 g. di farina bianca
100 g. di farina di grano duro
Sale

Preparate la pasta :

 Impastate le due farine con un pizzico di sale unendo poco alla volta 
dell’acqua tiepida, tanta quanta ne occorre per ottenere un impasto liscio.
Staccate dei pezzettini di pasta e con essi formate 2-3 lunghi cilindretti 
spessi circa 1 cm.
Tenete coperta la restante pasta con un canovaccio umido affinchè non secchi.
Dai cilindretti di pasta tagliate dei pezzetti di 1 cm. e contemporaneamente,
 strisciate la pasta con la punta del coltello strofinandola sulla spianatoia,
 poi rivoltate ogni pezzetto sul dito pollice, ricavando così le orecchiette.
Distribuitele su un canovaccio e tenete da parte.

Lessate le orecchiette in abbondante acqua salata a bollore, scolatele al dente
 passatele nel tegame con il sugo già preparato e mescolate su fiamma vivace 
per un istante.  Spegnete il fuoco, cospargete con il pecorino e servite subito.





domenica 9 aprile 2017

Coniglio con olive e pinoli





CONIGLIO CON OLIVE  E PINOLI
alla Ligure

Difficoltà: minima
Preparazione : 15 minuti
Cottura : 1 ora e 30 minuti

INGREDIENTI PER 4 PERSONE :

1 coniglio di circa  1,2 kg tagliato a pezzi
50 g. di olive taggiasche in salamoia
40 g. di pinoli
2 spicchi d'aglio
1 rametto di rosmarino
1 bicchiere di vino bianco secco
200 g. di pomodori cuore di bue  maturi
2 foglie di alloro
olio extra vergine d'oliva 
sale
pepe bianco

Scaldate 1 dl di olio in una casseruola  (preferibilmente di terracotta)
 e rosolatevi i pezzi di coniglio, poi aggiungete i pinoli, l'aglio tritato
molto fine e il rametto di rosmarino;
fate insaporire per qualche minuto, lasciando dorare uniformemente
il tutto.
Versate il vino, abbassate il fuoco, salate, pepate, coprite e cuocete a
fuoco molto basso per 30 minuti. Unite i pomodori sbucciati e  grosso-
lanamente tritati , le foglie di alloro e le olive snocciolate, coprite
nuovamente e proseguite la cottura, a fuoco molto basso, ancora per
 50 minuti, rigirando la carne di tanto in tanto.
Servite ben caldo, dopo aver tolto il rosmarino.


Il vino :
L'abbinamento canonico con il coniglio così preparato è il Rossese
di Dolceacqua, rosso dotato di buona struttura, ma si può scegliere anche
la Bonarda dell'Oltrepo' Pavese.


da "la grande cucina regionale - Liguria "
       Corriere della Sera

Ecco alcune fasi della preparazione:





Buon Appetito !!!