domenica 27 marzo 2016

Menù di Pasqua 2016



Menù di Pasqua 2016

 

ANTIPASTI 

Torta pasqualina

Tartare di luganega di Monza

Mondeghili

Tagliere di salumi nostrani , brusc e focaccia al rosmarino.

 PRIMI

Riso Vialone Nano con asparagi selvatici al Prosecco

Ravioli ripieni di mozzarella di bufala , basilico e Pachino

SECONDO

Capretto al forno con olive taggiasche e patate arrosto

 

DESSERT

 Colomba classica con crema pasticcera tiepida

e le  Uova di cioccolato

 
Brindisi con

- lo Spumante brut  Italiano – il caffè

 
Il tutto, comodamente seduta al Ristorante di mio figlio
 "OSTERIA DELLE BOCCE" a Seveso (Monza Brianza)
www.osteriadellebocce.it

 

 


sabato 26 marzo 2016

TORTA PASQUALINA










TANTI AUGURI DI BUONA PASQUA
A TUTTI GLI AMICI



 La mia Torta Pasqualina





Ingredienti :




 2 rotoli di sfoglia pronta

 1 kg di erbette

Mezza cipolla bianca

 500 gr di ricotta vaccina

 6 uova intere 

  80 g parmigiano grattugiato

   3 rametti  di foglie di maggiorana tenere

 sale

 pepe

noce moscata


Procedimento:


Mondare e lavare le erbette,   lessarle in acqua bollente leggermente salata.
Scolarle, strizzarle e tritarle.  Fare insaporire in un goccio di olio la cipolla tritata fine, aggiungere un cucchiaio di acqua tiepida per ammorbidire la cipolla, tempo cinque minuti. Aggiungere le erbette e le foglioline di maggiorana tritate.  Lasciare insaporire bene. Fare raffreddare.

  Mescolare la ricotta, il parmigiano, 2uovo intere , aggiungere  le erbette,  sale , pepe  e un pizzico di noce moscata, amalgamare bene.

 Ungere una tortiera a cerniera del dimetro di circa 26 cm e foderarla con un foglio di pasta sfoglia.

Adagiarvi il ripieno e creare  con l’aiuto di un uovo intero, 4 fossette dove appoggiare le 4 uova sgusciate .

Spolverare altro parmigiano sopra le uova e coprire con il secondo rotolo di sfoglia , fare un cordone con le due sfoglie in modo da sigillare bene. Passare la superficie con un pennello intriso di burro fuso, fare qualche buchetto con i rebbi della forchetta per  la fuoriuscita del vapore.

Mettere in forno preriscaldato a 180/200° per 45 minuti circa.














giovedì 24 marzo 2016

Ossobuco con risotto alla milanese


OSS0BUCO CON RISOTTO ALLA MILANESE
"OSSBUSS"
E' un piatto unico tipico della vera cucina milanese.

 English text of recipe below
 

Ingredienti per 4 persone:

Tempo: 1 ora e 30 minuti

 

 4 ossibuchi

farina

50 gr burro

1 dl brodo di carne

Un pugno di prezzemolo

1 cipolla 30 g.

1 dl vino bianco secco

1 /2 spicchio d'aglio tritato fine

 la scorza di un limone grattugiato 

sale , pepe macinato fresco

 

Incidete la pellicola esterna degli ossibuchi e una parte dei tessuti connettivi interni per evitare che si arriccino in cottura. Sciacquateli in acqua fredda corrente, asciugateli tamponando bene con carta assorbente da cucina e infarinateli.


Mondate e tritate finemente la cipolla, versatela in un tegame con il burro e fatela appassire a fuoco dolcissimo per circa 10 minuti, mescolando spesso. Mettete gli ossibuchi nel tegame, alzate il fuoco e lasciateli dorare bene da ogni lato, facendo attenzione che la cipolla non diventi troppo tostata. Sfumate la carne con il vino e, quando sarà evaporato, salatela  e pepatela.

Unite il brodo, abbassate il fuoco, coprite e fate cuocere per circa 1 ora e 30 minuti, voltando la carne di tanto in tanto; il sugo dovrà restringersi pur rimanendo fluido.


Preparate la gremolata: sbucciate e tritate l'aglio; mondate e tritate il prezzemolo; lavate bene e grattugiate la buccia del limone. Mescolate il tutto, quindi versate la gremolata sulla carne e proseguite la cottura per 5 minuti. Servite gli ossibuchi nei piatti individuali, accompagnando con risotto alla milanese.


 
 
 

La ricetta per il Risotto alla milanese
 
Il risotto alla milanese, memoria gastronomica della nostra città,
è uno dei più famosi piatti della cucina italiana, il classico risotto giallo.
Se per caso qualcuno non conoscesse la ricetta ( ma non credo proprio), eccola:
Questa è una versione moderna in cui il midollo di bue è stato eliminato.
 
Ingredienti per 4 persone :
 
gr. 320 di riso Carnaroli
gr. 80 di burro
gr. 50 di cipolla tritata
Vino bianco secco : 1 bicchiere
1 lt. di brodo di carne ben caldo
1 bustina di zafferano
5 gr. di stimmi di zafferano
Sale
Parmigiano-reggiano grattugiato
 
 
Mettere gli stimmi di zafferano in ammollo in poco brodo e tenete da parte.
In un tegame fate sciogliere 40 gr. di burro con la cipolla tritata finemente,
quando questa sarà ben ammorbidita ma non dorata, aggiungete il riso e
fatelo tostare fino a che diventi ben lucido.
Bagnate con il vino e fatelo evaporare completamente mescolando bene,
poi versate un mestolo di brodo caldo, rimestate, quindi proseguite la
cottura del risotto per altri 15 minuti, unendo altro brodo solo quando
il precedente è completamente assorbito.
Il risotto va mescolato spesso.
Quando il riso sarà quasi cotto profumatelo con la bustina di zafferano e
 gli stimmi ammollati. Spegnere il fuoco e mantecate il risotto con il grana
 e il burro restante, aggiustate di sale e servite.
Praticamente il tempo di cottura del risotto dovrebbe essere 18/20 minuti.
 



 

 
 
ENGLISH TEXT
Risotto alla Milanese, gastronomic memory of our city,
It is one of the most famous Italian dishes, the classic yellow rice.
If someone did not know the recipe (but do not think so), here it is:
This is a modern version in which the beef bone marrow has been eliminated.
 
 
Ingredients for 4  Serving :
 
gr. 320 Carnaroli rice
gr. 80 of butter
gr. 50 chopped onion
dry white wine 1 small glass
1 lt. of hot beef broth
1 sachet of saffron
5 gr. of saffron threads
salt
Parmigiano-Reggiano cheese
 
Put the saffron threads soaked in a little broth and set aside.
In a pan, melt 40 gr. butter with finely chopped onion,
when it will be well softened but not browned, add the rice and
toast it until it becomes well-polished.
Add the wine and let it evaporate completely, stirring well,
then pour a ladle of hot broth, stir, then continue the
cooking of the risotto for another 15 minutes, adding more broth only when
the previous one is completely absorbed.
The risotto should be mixed frequently.
When the rice is almost cooked profumatelo with the saffron stigmas and soaked.
Turn off the heat and stir the risotto with Parmesan and the remaining butter,
add salt and serve.
Practically the risotto cooking time should be 18-20 minutes.

 


OSSOBUCO WITH RISOTTO Milanese  Style - "OSSBUSS"
It is a single-dish  typical of the real Milanese cuisine

Serves  4

Time : 1 hour  30 mins

Ingredients  for 4 Servings:

 


4 sliced  veal shanks

flour

50g butter

1 dl meat broth

A handful of parsley

30 g.  onion

1 dl dry white wine

1/2 clove garlic very finely minced

 grated zest of one lemon 

salt and freshly ground black pepper

 

Slit the outer film of the veal  shanks and a part of the connective tissues in order to prevent curling during cooking. Rinse in cold running water, pat dry them well with paper towels and dredge in flour.

Peel and finely chop the onion, pour into a saucepan with the butter and sauté sweet fire for about 10 minutes, stirring often. Put the shanks to the pan, increase the heat and let them brown well on all sides, taking care that the onion does not get too toasty. Pour the meat with the wine and, when evaporated, add salt and pepper.

 

Add the broth, reduce the heat, cover and cook for about 1 hour and 30 minutes, turning the meat from time to time; the sauce will shrink while remaining fluid.

 

Prepare the  “gremolata” : peel and chop the garlic; peeled and chopped parsley; well washed and grated lemon zest. Mix well, then pour the  “gremolata” on meat and continue cooking for 5 minutes. Serve the shanks in individual dishes, accompanied with risotto alla Milanese.
 

 
 
 
 
 

martedì 22 marzo 2016

Verdure ripiene al forno

 
 
 



VERDURE RIPIENE AL FORNO




Ingredienti :

verdure :
io ho utilizzato quelle  che avevo in frigorifero, ma vanno bene anche le zucchine, i peperoni gialli e verdi.

1 peperone rosso,
1 melanzana,
1 grossa cipolla bianca,
3 - 4 pomodori perini

ho preparato il ripieno con :

carne di vitello  lessato passato nel tritacarne, circa 250/300 gr.
formaggio parmigiano grattugiato 50 gr.
2 uova
100 gr. di ricotta
pangrattato q.b.
un pizzico di prezzemolo tritato con poco aglio
sale e pepe.

Ho amalgamato bene il tutto.

Dopo aver lavato le verdure, ho tagliato in due i peperoni, tolto i semini e i filamenti bianchi e lasciati capovolti ad asciugare.
Stesso procedimento con i pomodori.

La cipolla divisa in due ed eliminato un poco della parte centrale per creare spazio vuoto.

Per quanto riguarda la melanzana, ho preferito dare un bollore per una decina di minuti in acqua leggermente salata. Scolato e lasciato asciugare.

 Ho messo una goccia di olio extra vergine di oliva  ligure in ogni pezzo , riempito col ripieno di carne, spolverato con del pangrattato, e ancora un filo d'olio, poi messo in forno a 170° per circa un'oretta, fino a quando sono risultate dorate al punto giusto.
 e ....buon appetito !!!
























 

martedì 1 marzo 2016

Corona di riso ai carciofi e Fiore sardo





 

CORONA DI RISOTTO AI CARCIOFI E FIORE SARDO

Io sono una grande appassionata di riso ed amo molto anche i carciofi.

Questo è un primo piatto che vorrei proprio  inserire nel mio Menù di Pasqua.

Ringrazio Esselunga per il bellissimo mensile “DA NOI – CHEZ NOUS” che ogni volta mi fa sognare….

E questa è proprio una ricetta che ho trovato sul n° 3 di Aprile 2015 per il Pranzo di Pasqua.

 Ricette e  Food styling  Riccardo Di Rocco.

 

 CORONA DI RISOTTO AI CARCIOFI E FIORE SARDO

Tempo di preparazione : 30’

 Tempo di cottura :  50’

470 kcal.

INGREDIENTI:   8-10 persone

 

•8 carciofi romani

•1 spicchio d’aglio

•500 gr di riso superfino Carnaroli

•160  gr di Parmigiano Reggiano DOP grattugiato

•140 gr di burro + altro per lo stampo

•1 scalogno

•1,5 dl di vino bianco

•brodo vegetale

•Pecorino Fiore Sardo DOP

•olio extravergine di oliva

•sale e pepe

 

PREPARAZIONE:

1.Pulite i carciofi e tagliateli a fettine sottili. In una casseruola rosolate lo spicchio d’aglio spellato con 2 cucchiai d’olio, poi eliminatelo. Aggiungete i carciofi, fateli insaporire, bagnate con 1 mestolo di brodo e proseguite la cottura per circa 15-20 minuti, finchè saranno morbidi, unendo altro brodo, se necessario.

Frullate metà del composto così da ottenere una crema e regolate di sale e pepe; incorporate i carciofi rimasti, tenendone qualcuno da parte per decorare .

2. In una casseruola fate appassire a fiamma bassa lo scalogno tritato con metà burro per 5-6 minuti. Unite il riso e tostatelo, mescolando per 1 minuto. Irrorate con il vino bianco caldo  e lasciatelo evaporare. Versate 2-3 mestoli di brodo bollente e mescolate; proseguite la cottura a fuoco medio-basso per 16-18 minuti, aggiungendo altro brodo e mescolando, ogni volta che il precedente sarà evaporato. A metà cottura unite la crema di carciofi. Quando il riso sarà al dente, spegnete il fuoco, aggiungete il burro rimasto a fiocchetti e il Parmigiano Reggiano,  mescolate e lasciate riposare per 1 minuto.

3. Imburrate uno stampo a ciambella di circa 24-26 cm di diametro, versatevi il risotto e compattatelo, schiacciandolo con il dorso di un cucchiaio. Rovesciate la corona su un grande piatto da portata, decorate con le scaglie di Pecorino e le fettine di carciofi e servite .