sabato 28 marzo 2015

Riso Pilaf con pollo uvetta pinoli e mandorle

 



 
 

Oggi ho voluto seguire  la ricetta  del Riso " Pilaf " di Sonya Orfalian, dal suo libro La Cucina d’ Armenia  -  Viaggio nella cultura culinaria di un popolo.  Uscito nel 2009.
 
 
 E’ un libro bellissimo. Ricco di  ricette di famiglia e  di storie della tradizione armena.
 
 
 

RISO PILAF ARMENO
 
 

Per la cottura del pilaf c’è una regola ferrea : a ogni bicchiere di riso devono corrispondere due bicchieri di acqua e non bisogna mescolarlo fino a cottura ultimata.



 Se si desidera rendere il piatto ancora più saporito si possono aggiungere dei pinoli e delle mandorle rosolate nel burro.


 Normalmente viene accompagnato a piatti di sapore forte come contorno come ad esempio con uno spezzatino o affiancato ad una profumata insalata.
 

 

Ingredienti  per 4 persone :

2 tazze di riso parboiled

80 gr. di burro

3 cucchiai di pastina del tipo “capelli d’angelo”

Sale e pepe

4 bicchieri d’acqua

 
Esecuzione del Pilaf :

 In una pentola con un fondo largo fare soffriggere  nel  burro una manciata di pastina “capelli d’angelo” e non appena questa prende un bel colore lievemente dorato, aggiungere il  riso. Tostare leggermente mescolando in continuazione e, quindi, ricoprire con acqua, salare, coprire e portare ad ebollizione.

 Abbassare la fiamma e lasciare cuocere senza mescolare fino a che l'acqua non si sia consumata completamente: il segnale di avvenuta cottura è la formazione di piccoli forellini sulla superficie del riso.

 A questo punto dare una spolverata di pepe nero appena macinato e mescolare energicamente.
 

 =====°°°=====

 

Io ho preparato il riso pilaf per due , quindi ho dimezzato le dosi.
E’ riuscito perfetto in 15 minuti.
 
E l’ho accompagnato con del pollo cucinato a parte con cipolla, uvetta, pinoli e mandorle. Questa è una mia versione.
 
 

220 g. di petto di pollo tagliato a fettine

Una noce di burro e un filo d’olio evo

Mezza cipolla

Un goccio di vino bianco

Uvetta sultanina q.b.

Pinoli q.b.

Mandorle q.b.

Sale e pepe q.b.

 

  Il riso è pronto

Mentre il riso  cuoce preparare il pollo :

Con una noce di burro e un filo d’olio extra vergine d’oliva far dorare la cipolla tritata, aggiungere il pollo tagliato a strisce e far rosolare, salare,  spruzzare con un goccio di vino bianco secco e lasciar evaporare, poi una bella spolverata di pepe nero. Aggiungere uno o due cucchiai di brodo  (o acqua) e continuare la cottura.
 
 
 
Nel frattempo avremo messo in ammollo l’uvetta sultanina e poi strizzata e asciugata.

 
 
 
 
 
 
Aggiungerla al pollo.
 
 
In una teglia antiaderente mettere una briciola di burro e far dorare i pinoli con le mandorle, poi aggiungere al pollo.
 
 
 
 
 Amalgamare bene il tutto , spegnere e tenere ben caldo.
Preparare il piatto di portata mettendo al centro il pollo
 
 
e tutto intorno il riso pilaf.
 


 
Buon Appetito !!!
 
 

3 commenti:

  1. Molto gustoso questo risotto ! Buona domenica !

    RispondiElimina
  2. anche per noi il pilaf segue la regole ferree che descrivi e la versione di riso con pastina mi è molto famigliare.
    tante similitudini.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Deve essere squisito! Adoro il riso pilaf, ma non conoscevo questa versione con la pastina. A cosa serve? Proverò!

    RispondiElimina