sabato 1 dicembre 2012

il mio primo Pan brioche



PAN BRIOCHE

ebbene si, non ho mai fatto in tutta la mia vita il pan brioche !!! e nemmeno il pane !!!
Ieri, però leggendo il blog della mia giovanissima amica - concittadina Chiaretta http://chiharubatolecrostate.blogspot.com
talmente brava, che  è finita sulla rivista "A TAVOLA"questo mese di
 dicembre, mi sono lasciata prendere anch'io dalla voglia di impastare.
Mi sono detta che, alla mia età, avrei dovuto almeno una volta provare
ed è stato bello e soddisfacente, ma vi assicuro che la mia paura di
insuccesso sulla lievitazione è stata tanta.
Io avevo solo fretta di infornare, invece bisogna rispettare tutti i tempi stabiliti.
Se devo essere sincera, gli ultimi 45 minuti di lievitazione li ho proprio saltati e si vede
ma vi assicuro che il profumo , la fragranza, e la voglia di assaggiare
subito erano un tutt'uno fantastico.
E per l'ora di cena ho messo in tavola il mio primo "pan brioche".
Ed è piaciuto molto anche a mio marito.




Ecco la ricetta  presa dal blog di Chiaretta

 

 pan brioche all'olio

 

Per il lievitino

150g Manitoba

90ml acqua

30g lievito di birra (panetto)

Per l'impasto

350g farina Manitoba

50ml di acqua

70ml olio EVO

10g sale

2 cucchiaini di miele

2 uova + 1 per spennellare

(semi a piacere)

 

Preparare il lievitino impastando  in una terrina tutti gli ingredienti (il lievito di birra fresco va sciolto nell'acqua tiepida e poi aggiunto alla farina). Porre a lievitare per una quarantina di minuti in un luogo tiepido, comprendo con un panno, dovrà raddoppiare.

Poco prima che il lievitino sia pronto preparare l'impasto mettendo sulla spianatoia la farina, fare la fontana e nel centro mettervi acqua, olio, miele e le 2 uova leggermente sbattute. Impastare per bene fino ad ottenere una pasta omogenea, appiattirla e porvi sopra il lievitino anch'esso appiattino. Arrotolare ed iniziare ad impastare fino a quando i due impasti si saranno fusi completamente tra loro, non devono vedersi le striature dei diversi impasti. L'operazione, se fatta a mano, deve durare almeno 20 minuti.

Oliate una ciotola a metterci dentro l'impasto , coprire con pellicola e lasciar lievitare in un luogo tiepido per un'ora e mezza.

A lievitazione terminata rovesciate l'impasto sulla spianatoia: nel caso vogliate cuocere il pane in 2 stampi da cake dividete a metà l'impasto, ogni metà andrà nuovamente divisa in tre porzioni con cui formerete dei salsicciotti che intreccerete e metterete negli stampi.

Se volete cuocere in un solo stampo utilizzate 2/3 della pasta con cui farete il vostro pane, con la rimanenza forgiate tanti paninetti grandi quanto un mandarino (in cottura si gonfiano) e ponete tutto a lievitare altri 45 minuti.  

Spennellate delicatamente con il tuorlo sbattuto, decorate con i semini ed infornate a 200°C per 40-50 minuti ( i paninetti cuociono in 20-30 minuti).

Lasciar raffreddare completamente prima di infornare.





La prossima volta sarà ancora meglio !!!!
 

Nessun commento:

Posta un commento