martedì 28 agosto 2012

BASILICO in abbondanza

 
Il basilico prima di essere tagliato
 


Ieri sera mia figlia mi ha portato due borse colme di basilico ; sapeva che desideravo preparare un po’ di pesto….ma  tutto quel basilico  bisognava  conservarlo anche in altri modi ….
Questa mattina mi sono messa subito al lavoro per paura che  quelle meravigliose foglie verdi profumatissime si rovinassero. Un basilico  di  una qualità a foglie quasi giganti, non c’era una foglia appassita…., malgrado  il caldo di questo mese .

Per prima cosa ho pensato alla sterilizzazione di barattoli di vetro, di piccola dimensione.

Ho poi lavato e lasciato asciugare tutte le foglie di basilico.

 
 

Ho preparato il pesto , come lo preparo sempre (vedi ricetta in altra pagina del blog "pesto").
 
 
Totale ho preparato otto vasetti, due con l'aglio e gli altri senza...per accontentare i vari gusti.

 
Rimasto ancora  basilico  ho pensato di congelarne anche un pochino.

 Ho preparato tre vassoi di foglie, adagiate una accanto all’altra, e messo nel congelatore . Dopo qualche ora ho preso le foglie congelate e le ho racchiuse in un sacchetto  cuki gelo.

 

Con un altro quantitativo ho preparato due vasetti  di basilico sotto sale.
 
 


BASILICO SOTTO SALE

  dal libro “Le conserve”  di Angelo Sorzio- Fratelli Fabbri Editori

Ingredienti:

due etti di basilico in foglie

due etti e mezzo di sale fino igroscopico (io ne ho messo molto meno ….)

olio d’oliva


Cogliere le foglie di basilico al mattino scegliendo le piante che non hanno ancora il fiore.

Lavare le foglie e farle asciugare piuttosto rapidamente all’aria su un canovaccio.

Staccare le foglie dai ramoscelli  e porle in vasetti piuttosto piccoli, ma dall’orlo non eccessivamente stretto,

alternandole a strati di sale: una manciata di foglie di basilico e una spruzzata di sale fino; l’ultimo strato deve essere di sale. Premere delicatamente le foglie per far uscire tutta l’aria possibile, versare in ogni vaso un velo di olio d’oliva, chiuderli e conservarli al buio e all’asciutto.  (dura circa due mesi).

Al momento dell’uso, poiché le foglie sono molto salate, si dovrà fare attenzione a non salare troppo le vivande.
 
 

 

4 commenti:

  1. grazie per i preziosi consigli, bellissimo il tuo basilico, il mio sul davanzale è mezzo morto! Un bacione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara, grazie della visita. Un bacione.

      Elimina
  2. Che meraviglia tutto questo basilico! Ne farai una bella scorpacciata per l'inverno :) Complimenti per le varianti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elvira, piacere di conoscerti. Certo, una bella scorpacciata,ma mi fa piacere regalare anche qualche vasetto agli amici che lo apprezzano. Grazie della visita e a presto.

      Elimina