giovedì 29 settembre 2011

Tortino alla panna e fragole


Tortino alla panna e fragole
Per 6 persone :
150 g. di zucchero a velo
30 g. di mandorle macinate
25 g. di farina
3 albumi
70 g. di burro ammorbidito
40 cl. di panna da montare
1 fialetta di estratto di vaniglia
Fragole 300 g. circa (tagliate a spicchi)

Per il tortino :

Mescolare in una terrina lo zucchero a velo, le mandorle macinate e la farina.
Aggiungete gli albumi, mescolate nuovamente e incorporate nel composto Il burro a pezzetti. Amalgamare bene.
Con un cucchiaio, distribuite l’impasto su una placca foderata con carta forno, formando 6 dischi molto sottili di 14 cm di diametro circa e mettete a cuocere in forno a 200° circa per 7-8 minuti, poi staccateli dalla carta con una spatolina e fateli raffreddare ognuno già sul piatto da dessert.
Intanto, col frullino montate la panna appena tolta dal frigorifero, aggiungete 50 gr di zucchero e l’estratto di vaniglia (facoltativo).
Coprite la parte centrale di ogni disco con un po’ di panna e ricoprite con spicchi di fragole. Servire subito, oppure tenete in frigorifero fino al momento di servire.

lunedì 26 settembre 2011

Parmigiana di melanzane


La PARMIGIANA DI MELANZANE LIGHT

Questa è una versione veloce e leggera che ho preparato
In vacanza al mare , di mattina, prima di andare alla spiaggia.
Ingredienti :
Melanzane
Mozzarella di bufala
Salsa di pomodori
Parmigiano grattugiato
Basilico
Sale q.b.
Per prima cosa ho preparato la salsa di pomodori freschi.
Avevo due belle melanzane , le ho tagliate a fette non troppo sottili
e le ho grigliate da tutte e due le parti.
In una pirofila ho steso uno strato di salsa di pomodori e vi ho disposto le melanzane.
Sulle melanzane ho steso fettine di mozzarella, qualche fogliolina di basilico, e una buona manciata di parmigiano e di nuovo la salsa di pomodori.
Ho fatto un altro strato di melanzane , mozzarella e parmigiano e così fino ad esaurimento delle melanzane.
Ho messo la pirofila in forno a temperatura media per una ventina di minuti per dar modo alla mozzarella di sciogliersi bene.

Rientrata dalla spiaggia la mia parmigiana era pronta, tiepida, a temperatura ideale.
OTTIMA e light !!!




venerdì 23 settembre 2011

Melanzane al pomodoro


MELANZANE AL POMODORO
Ingredienti per 4 persone :
3 melanzane (ho usato quelle lunghe)
Mezza cipolla media (chi preferisce può usare lo spicchio d’aglio)
5 pomodori maturi o passata di pomodori freschi
Mezzo bicchiere di olio extra vergine d’oliva
Foglioline di basilico
Sale

Ho lavato bene le melanzane, tolto gambo e calice e senza sbucciarle le ho tagliate a grossi dadi.
Ho fatto soffriggere la cipolla tagliata a fettine sottili nell’olio e vi ho messo subito a rosolare le melanzane tenendo il fuoco alto.
Dopo una decina di minuti ho unito il passato di pomodori freschi preparato il giorno prima.
Ho salato, aggiunto le foglioline di basilico , abbassato la fiamma e lasciato cuocere altri dieci minuti circa.
Ho lasciato intiepidire prima di servire.
Queste melanzane sono ottime anche servite su crostoni di pane, tipo bruschetta.


martedì 20 settembre 2011

Spezzatino di vitello con carote

SPEZZATINO DI VITELLO CON CAROTE
Si tratta di uno spezzatino leggermente dietetico, in quanto
abitualmente ci metto anche le patate.
Oggi ho preferito eliminarle e dare più spazio a carote...

Ingredienti per 4 persone:

600 gr. circa di spezzatino di vitello (polpa)
una cipolla
due gambi di sedano
tre carote
un rametto di timo
mezzo bicchiere di vino bianco secco
brodo vegetale 1 tazza
burro 20 g.
olio extra vergine d'oliva 30 g.
uno/due cucchiaini di passato di pomodoro fresco
sale

Pulire e lavare la carota, il sedano e la cipolla e affettare.
Mettere le verdure in un tegame di terracotta ( oppure
in uno antiaderente) e unire olio e burro.
Porre il recipiente su fuoco moderato e lasciar rosolare
sino a quando le verdure saranno leggermente appassite.
A questo punto aggiungere la carne, lasciarla dorare e aggiungere
il vino bianco. Far evaporare poi aggiungere i due cucchiaini di
passato di pomodoro, salare, aggiungere il rametto di timo, fare
insaporire bene, poi aggiungere la tazza di brodo caldo. Mescolare
bene , incoperchiare e lasciar cuocere a fuoco basso per circa un'ora
e mezzo, controllando spesso e se occorre aggiungere ancora un goccio di brodo.
Servire caldo.

giovedì 15 settembre 2011

Aperitivo al succo di pomodoro


Questo articolo è stato pubblicato il 5 settembre 2011
Sul giornale “ CATERING “ della ristorazione e dei consumi fuori casa”

Aperitivo al succo di pomodoro, meglio se superpomodoro.

Oggi parliamo dell’aperitivo a base di succo di pomodoro, poco proposto nei locali, che invece dovrebbe essere rilanciato, perché analcolico, quindi a prova di alcol test, light, energizzante e vitaminico. Una proposta diversa dai soliti cocktail analcolici a base di succhi di frutta, ideale in estate e in autunno per fare il pieno di antiossidanti. A maggior ragione ora che è arrivato il superpomodoro che, dopo anni di ricerca mediante metodi esclusivamente sperimentali, è stato ottenuto grazie ad un innesto di varietà già esistenti in natura mediante un processo naturale e semplice. Dopo la presentazione di fronte ad importanti personalità del settore ortofrutticolo e delle associazioni di categoria, il pomodoro sarà presto in vendita nei supermercati.
Alla ricerca ha partecipato anche l’Istituto europeo di oncologia (Ieo) di Umberto Veronesi nato da una ricerca del Cnr, in collaborazione con la Provincia di Napoli e la Coldiretti, e il prodotto anche a una temperatura di 320 gradi, mantiene l’80% delle sue proprietà nutritive e organolettiche. Lo stesso Giorgio Calabrese, noto docente di Alimentazione e Nutrizione Umana all’Università Cattolica, ha dichiarato che il superpomodoro è caratterizzato da un contenuto triplo di licopene ed è “prodotto del tipo alfa – carotene, che esercita un’azione preventiva nell’insorgenza dei tumori della prostata nel maschio e degli annessi nella femmina. Utile ai piccoli per crescere sani, agli adulti per vivere in modo granitico e agli anziani per prolungare la funzionalità di un corpo che nella vita ha superato abbastanza difficoltà anche organiche”. C’è già chi polemizza è parla di superbufala sostenendo che le qualità prodigiose del licopene sono tutte da dimostrare. Poco importa. Pubblicizzatelo come l’aperitivo antinvecchiamento e naturale e avrà successo.

mercoledì 14 settembre 2011

Fegato di coniglio con cipolla e salvia


FEGATO DI CONIGLIO CON CIPOLLA E SALVIA


E’ la più semplice, ma anche tra le più gustose maniere di preparare il fegato .
Avevo il fegato di due conigli e l’ho preparato così :

Ho tagliato a grossi pezzi il fegato e l’ho fatto dorare in abbondante burro e cipolla, ho aggiunto due foglie di salvia e un pizzico di sale.
Ho lasciato cuocere per pochi minuti e ho servito subito.
Mio marito l’ha apprezzato molto.

martedì 13 settembre 2011

Tagliatelle o pappardelle ai funghi porcini


TAGLIATELLE AI FUNGHI PORCINI
Ingredienti per 4 persone:
400 g. di pappardelle fresche
400 g. di funghi porcini freschi
1 spicchio d’aglio
Un ciuffetto di prezzemolo
Due cucchiai d’olio extra vergine d’oliva
Sale e pepe
Pulire bene i funghi eliminando con un coltellino la terra e poi passarli con un panno umido .Tagliarli a grossi pezzi.
In un tegame scaldare l’olio con lo spicchio d’aglio e dopo pochi minuti aggiungere i funghi, salare e far cuocere a fuoco medio , lasciando asciugare l’eventuale acqua di vegetazione. Portare a termine la cottura in dieci-quindici minuti circa. Prima di togliere dal fuoco aggiungere il prezzemolo tritato.
Portare a ebollizione abbondante acqua leggermente salata e cuocere le pappardelle. Scolarle al dente , versare nella zuppiera e condire con i funghi. Insaporire di pepe. Servire.


Accompagnare con Sauvignon Cortona Doc

domenica 4 settembre 2011

Minestra di verdura con Mafalda


In questi primi giorni di settembre la temperatura sta cambiando ed è arrivata pure la pioggia a rinfrescarci e così ritorna anche la voglia di un piatto caldo.

Avevo poprio desiderio di una buona minestra e con un po' di verdure
e dell'ottima pasta Garofalo (mafalda 79) eccomi subito accontentata.

L'ho proprio gradita, anche perchè al mare, al ritorno dalla spiaggia,
chi aveva voglia di preparare il minestrone ???