mercoledì 30 giugno 2010

Vacanze al mare



Carissime Amiche ed Amici, un saluto a tutti voi prima di partire per le vacanze.
Non pensate che vada chissà dove.... questa cartolina dal Sudafrica l'ho ricevuta
da chi ha avuto la fortuna di fare un bel viaggetto laggiù.....!!!
Volevo solo informarvi che le ricette sui Paesi partecipanti ai Mondiali di Calcio
continueranno nel mese di Agosto, quando ormai conosceremo il Vincitore.
Ora che l'Italia è tornata a casa..... siamo un po' tutti delusi. Pazienza!!!!
Io parto domattina e raggiungo il mio amato Mare Ligure. Vado a Celle.
Auguro a tutti voi una buona estate !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
A presto.
Virginia

lunedì 28 giugno 2010

Mondeghili

i "mondeghili" - polpette di carne - Meatballs






(English text below)




I Mondeghili - Polpette milanesi e brianzole

Ingredienti per 4 persone:

300 g. di carne cotta (arrosto, brasato o lesso),
100 g. di Salame Brianza D.O.P.
un pugnetto di mollica di rosetta di pane ammollata nel latte,
un uovo,
un cucchiaio di prezzemolo tritato,
mezzo spicchio d’aglio tritato
poca scorza di limone grattugiata,
pangrattato, sale, noce moscata, q.b.
burro per friggere.
Questo impasto può essere arricchito anche con salsiccia (luganega), o mortadella possibilmente di fegato di maiale,
grana padano D.O.P. grattugiato fresco.

Tritare la carne, aggiungere il salame crudo macinato o la mortadella di fegato) e mescolare accuratamente , aggiungere l’uovo, la mollica di rosetta di pane ammollata nel latte, strizzata e passata al setaccio, il formaggio grattugiato, il prezzemolo e l’ aglio tritati finemente, e poca scorza grattugiata di limone.
Condire con sale e noce moscata e formare delle pallottole grosse come una noce leggermente schiacciate. Impanarle e friggerle in abbondante burro fatto imbiondire.

I mondeghili possono essere serviti come secondo piatto con un contorno di verdure , oppure far parte di una serie di antipasti.


N.B. : Il Comune di Milano, in data 17.03.2008 ha concesso
il riconoscimento di Denominazione Comunale – De.Co. –
ai Mondeghili.
De.Co. sta ad indicare l’appartenenza di un prodotto,
di un piatto ad un territorio.



English Text


The mondeghili - Meatballs in Milan and Brianza -


Ingredients for 4 Servings :


300 g. cooked meat (roasted, braised or boiled)

100 g. Salame Brianza  Pdo

 a handful of breadcrumbs soaked in milk

an egg,

a tablespoon of chopped parsley,

half a clove of minced garlic

little grated lemon rind,

breadcrumbs, salt, nutmeg, q.s.

butter for frying.

This mixture can be enriched with chorizo ​​(sausage), or possibly mortadella pork liver,

Grana Padano  Pdo freshly grated.


Chop the meat, add the minced raw salami or mortadella of liver and mix well, add egg, bread crumbs soaked in milk, squeezed and sifted, grated cheese, parsley and the 'chopped garlic finely, and a little grated lemon peel.

 Season with salt and nutmeg and form meatballs as big as a walnut slightly crushed. Dredge in breadcrumbs and fry in a wide pan with frothy butter browned. Drain and place on kitchen paper to absorb any excess fat.


The mondeghili can be served as a main dish with a vegetable side dish, or form part of a series of appetizers.










Feyoada - Sapori dell'America Latina - Brasile


In Sudamerica i fagioli neri sono presenti sulla tavola
quasi tutti i giorni e cucinati in mille modi.

FAGIOLATA
Feyoada – Sapori dell’America Latina-BRASILE

Ingredienti per 8 persone:

300 g. di fagioli neri tenuti a bagno una notte,
300 g. di pancetta affumicata in un solo pezzo,
2 spicchi di aglio,
2 foglie di alloro,
una cipolla,
un peperone giallo,
400 g. di pomodori,
prezzemolo,
erba cipollina,
4 salamelle,
150 g. di salame piccante,
olio,
sale,
peperoncino piccante.

Per il riso d’accompagnamento :
300 g. di riso
un’arancia
2 cipolle
80 g. di uvetta
50 g. di burro
50 g. di farina di manioca
una banana
50 g. di anacardi tostati
sale.

Mettete i fagioli in una casseruola con l’aglio e l’alloro,
coprite con abbondante acqua e cuocete per un’ora
dall’ebollizione.
Sbollentate le salamelle e la pancetta per qualche minuto
e scolatele.
Riducete a tocchetti i pomodori pelati, a listerelle il peperone
e tritate la cipolla.
Cuocete le verdure in un tegame con 4 cucchiai d’olio, salate
e unitevi un mestolo di fagioli passati al mixer con un mestolo
della loro acqua di cottura.
Aggiungete le erbe aromatiche tritate, i fagioli scolati, le
salamelle, la pancetta e il salame piccante spellato e tagliato
a fettine.
Salate, unite un pezzetto di peperoncino e cuocete per un’ora
unendo poca acqua se fosse necessario.
Fate rosolare una cipolla tritata in una padella con il burro, salate
e fatevi tostare la farina di manioca mescolandola, poi unite la
banana sbucciata e tagliata a rondelle, l’uvetta ammorbidita in
acqua tiepida e gli anacardi.
Servite la fagiolata con il riso lessato su cui avrete distribuito
l’arancia a fette, fettine di cipolla e la salsa di manioca.

Attenzione : 900 calorie a porzione

Foto e ricetta da : “ Anna in Cucina”



domenica 27 giugno 2010

Gualtiero Marchesi - la Mostra a Milano


Il 20 Giugno si è conclusa la bellissima Mostra
"STORIAE D'ITALIA. GUALTIERO MARCHESI
E LA GRANDE CUCINA ITALIANA"
svoltasi nelle Sale Viscontee
del Castello Sforzesco
a MILANO
L'ingresso alla Mostra - sabato mattina 17 Aprile


Le 7 sezioni del percorso espositivo
1. Terra d'acquaRadici: Corte Olona e San Zenone Po
2. La strada e il mercatoL'universo agroalimentare, la materia
3. Strumenti e TecnicaPentole, cottura e preparazione
4. Occhio e ManoTavola, piatti, posate, bicchieri, ...
5. InsegnareBottega-laboratorio: la brigata e i solisti. La scuola: Alma
6. Il gusto dei luoghi: Esperienze e interazioni. Rimandi alla cucina regionale italiana e ai ristoranti di Marchesi in luoghi diversi, Milano e Roma, Parigi e Franciacorta.
7. La cucina italianaLa filosofia di Marchesi dalla nouvelle cuisine alla cucina totale, con l'esordio della nuova cucina italiana ormai famosa in tutto il mondo.
...°°°...
io ho trovato la mostra molto interessante
ed ho scattato qualche foto
ma il percorso molto esplicativo
va ben oltre queste semplici foto.....
(per capirne di più consiglio di leggere sul sito specifico)


sono stata fotografata pure io......



mentre leggo alcuni dei famosi Menù di Gualtiero Marchesi


i Menù


le pentole di rame, alcune delle quali create
da Eugenio Medagliani per il Maestro




alcuni piatti famosi



"la rivincita della forma ovvero della materia"
Gualtiero Marchesi ricorda quanto anche la forma abbia la sua importanza
e di come servire un bel pezzo di carne intero e tagliarlo sapientemente
davanti al commensale faccia onore alla qualità della materia prima.


Strumenti e Tecnica









le mani preziose




l'angolo riservato ai Libri
vecchi o nuovi

libri vecchi storici






















































in edizione francese


il famoso " Ossobuco con risotto "



















Targhe, medaglie, stelle, premi e riconoscimenti
durante i suoi 60 anni di attività



















foto con i musicisti della sua Famiglia










































































la torre del Filarete





















































































































sabato 26 giugno 2010

Crostata di pesche gialle

CROSTATA DI PESCHE GIALLE

Questa è una torta freschissima adatta a chiudere
gradevolmente un pranzo o una cena d’estate.

per tortiera da 30 cm. di diametro

1.- Ingredienti per la pasta frolla :

500 g. di farina 00
250 g. di zucchero
250 g. di burro
2 uova
la buccia grattugiata di un limone
un pizzico di sale
due cucchiai di marsala

Preparare la pasta nel mixer e poi fare riposare circa
mezz’ora in frigorifero.
Stendere la pasta tirandola con il mattarello in una sfoglia di
circa ½ cm di spessore e foderate con questa una tortiera
imburrata e infarinata. Punzecchiate la pasta con i rebbi di
una forchetta, ricoprite il fondo con un disco di carta forno,
ponetevi sopra dei fagioli secchi e cuocete in forno già caldo
a 200° per circa 40 minuti.


2.- Ingredienti per farcire :

crema pasticcera : secondo ricetta di Ernst Knam

½ litro di latte intero
1 stecca di vaniglia
30 g. di farina 00
10 g. di fecola di patate
4 tuorli
80 g. di zucchero

Versate il latte in una casseruola, aggiungete la stecca di
vaniglia tagliata a metà in senso longitudinale, mescolate
e mettete sul fuoco a scaldare.
Intanto mettete in una ciotola ampia la farina e la fecola
e aggiungete i tuorli leggermente sbattuti con lo zucchero.
Stemperate il composto con un po’ di latte caldo e lavoratelo
con la frusta.
Quando il latte bolle, eliminate la stecca di vaniglia e aggiungete
il composto di uova e farina. Fate cuocere per circa 3 minuti,
continuando a mescolare bene con la frusta per evitare che si
formino i grumi.
Infine versate la crema pasticcera in un’apposita ciotola per
farla raffreddare e spolverizzatela con un po’ di zucchero
semolato per evitare che si formi una pellicola sulla superficie.


3.- Frutta :
grosse pesche gialle belle sode e 8 ciliege per decorare.

Preparare le pesche lavate, sbucciate e tagliate a spicchi,
ed una parte degli spicchi tagliati a metà per variare la
decorazione.
Lasciate intere le ciliege.

Quando la crostata si sarà raffreddata, eliminate il foglio
di carta e i fagioli, quindi riempitela con la crema, livellandola
con una spatola, distribuitevi sopra la frutta a cerchio iniziando
dal bordo esterno con gli spicchi tagliati a metà , poi con gli
spicchi interi fate un altro giro fino a riempire il centro.
Con le ciliege decorate qua e là.
Lasciate riposare in frigorifero per almeno due ore prima di
servire.

Deliziosa !!!

(Chiedo scusa per la foto scattata in pieno sole)










venerdì 25 giugno 2010

Torta salata ai cipollotti e peperoni

TORTA SALATA AI CIPOLLOTTI E PEPERONI

Ingredienti per 6 persone :

200 g. pasta brisée già pronta
300 g. di cipollotti
1 peperone giallo
1 peperone rosso
2 uova
20 g. di burro
1 dl. di latte
1 dl. di panna
sale e pepe

Preparare il ripieno:

1.-
Pulire i cipollotti privandoli delle radici e della parte verde
più dura, lavarli e affettarli.
Private i peperoni dei semi , dei filamenti bianchi interni,
lavarli e tagliarli a listerelle.

2:-
In un tegame con il burro fare appassire i cipollotti senza
farli colorire; scolarli e metterli in una terrina.

3.-
Nello stesso tegame di cottura far rosolare le listerelle di
peperoni per 5 minuti circa.,mescolando di tanto in tanto
con un cucchiaio di legno; scolarli e unirli ai cipollotti e mescolarli.

4.-
Mettere in una ciotola le uova, aggiungere il latte e la panna,
un pizzico di sale e pepe e battere leggermente gli ingredienti
con una forchetta.

5.-
Stendere la pasta allo spessore di 3 mm. circa e foderare una
tortiera del diametro di 22 cm. imburrata e infarinata; bucherellare
il fondo con i rebbi di una forchetta, distribuirvi sopra i cipollotti
e i peperoni in uno strato uniforme e versare, poco alla volta,
il composto di uova, latte e panna.

6:-
Cuocere la torta in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti circa,
finchè la superficie avrà assunto un bel colore dorato; toglierla
dal forno, lasciarla riposare per qualche minuto e sformarla sul
piatto di portata.
Servire calda o tiepida.
---:::---

Questa torta l'ha preparata mia sorella, in occasione della festa
per la Prima Comunione della nipotina Lara. Un torta veramente
ottima. Quando avrò tempo posterò anche tutte le altre torte.
La foto non mi è riuscita bene per via del sole che filtrava
attraverso l'ombrellone verde. Infatti la tovaglia bianca
in foto ha cambiato colore....

giovedì 24 giugno 2010

SAPORI D'ITALIA - Risotto tricolore


RISOTTO TRICOLORE

Oggi, fra meno di un'ora gioca l'Italia ai Campionati Mondiali di Calcio

e questo è un Risotto ad hoc

nella speranza che porti fortuna......

Credo non sia necessaria la ricetta perchè è facilmente comprensibile

che il risotto verde è fatto con gli spinaci, quello bianco con funghi champignons

e quello rosso con pomodori.

Ringrazio lo Chef di Riso Gallo per questa realizzazione.

La foto da: Il giro d'Italia in 15 risotti.

Buona partita a chi la vedrà !!!!

martedì 22 giugno 2010

Moussakà - Sapori di Grecia

  Musakàs melitzanes
SAPORI DI GRECIA
Moussakà di melanzane
Ingredienti per 4 persone :
4 grosse melanzane
400 g. di carne trita di manzo (o di maiale o di agnello)
2 pomodori
1 grossa cipolla
1 spicchio d'aglio
1 foglia di alloro
2 tazze di besciamella
4 cucchiai di parmigiano grattugiato
olio d'oliva q.b.
sale, pepe
farina
Lavate le melanzane, affettatele e lasciatele riposare spolverizzate di sale.
Tritare la cipolla e rosolatela con un po' di olio .
Aggiungere la carne tritata e farla insaporire per 10 minuti
a fiamma bassa.
Intanto sbollentate i pomodori, eliminate i semi e tritate grossolanamente la polpa.
Unitela alla carne con l'aglio , l'alloro, il sale e il pepe
e cuocete per 10 minuti circa.
Scolate le melanzane, sciacquatele, asciugatele, infarinatele
e friggetele nell'olio .
Adagiate le melanzane su carta assorbente e poi
sistematele a strati in una teglia spolverizzate di sale e pepe
alternandole col ragù.
Terminate con uno strato di besciamella, mettete
il formaggio grattugiato e cuocete in forno a 180° per 20 minuti circa.
Servire calda o tiepida.

Moussakà - Sapori di Grecia

  Musakàs melitzanes
SAPORI DI GRECIA
Moussakà di melanzane
Ingredienti per 4 persone :
4 grosse melanzane
400 g. di carne trita di manzo (o di maiale o di agnello)
2 pomodori
1 grossa cipolla
1 spicchio d'aglio
1 foglia di alloro
2 tazze di besciamella
4 cucchiai di parmigiano grattugiato
olio d'oliva q.b.
sale, pepe
farina
Lavate le melanzane, affettatele e lasciatele riposare spolverizzate di sale.
Tritare la cipolla e rosolatela con un po' di olio .
Aggiungere la carne tritata e farla insaporire per 10 minuti
a fiamma bassa.
Intanto sbollentate i pomodori, eliminate i semi e tritate grossolanamente la polpa.
Unitela alla carne con l'aglio , l'alloro, il sale e il pepe
e cuocete per 10 minuti circa.
Scolate le melanzane, sciacquatele, asciugatele, infarinatele
e friggetele nell'olio .
Adagiate le melanzane su carta assorbente e poi
sistematele a strati in una teglia spolverizzate di sale e pepe
alternandole col ragù.
Terminate con uno strato di besciamella, mettete
il formaggio grattugiato e cuocete in forno a 180° per 20 minuti circa.
Servire calda o tiepida.

martedì 15 giugno 2010

Sapori dell'America Latina - BRASILE

le insalatone dell'estate
Insalata Brasiliana








Preparare in una insalatiera i seguenti ingredienti affettati
e spezzettati:

Lattuga
Pomodori
Uova sode (o, in alternativa, tonno)
Avocado verde
Mais dolce in scatola
Palma in scatola (io ho messo il rapanello)
Cetriolo
Peperone

Condire il tutto con una classica vinaigrette: olio, limone o aceto,
sale e pepe.

giovedì 10 giugno 2010

Frittelle di patate - Paraguay - America Latina

FRITTELLE DI PATATE
Bunuelos de Batata

Ingredienti:

800 g. di patate dolci tipo americano
30 cl di latte intero
6 uova
140 g. di zucchero
1 tazza da thè di acqua di fiori d’arancio
20 cl. di olio di semi per friggere
180 g. di strutto
zucchero a velo
sale

Preparazione : 20’
Cottura : 45’

In abbondante acqua lessare le patate. Sbucciarle e
passarle con lo schiacciapatate.
In una capace ciotola aggiungere alle patate passate
l’acqua di fiori d’arancio, il latte, lo zucchero, i rossi
delle uova e un pizzico di sale.
Lavorare il tutto fino a che il composto non risulti
omogeneo e liscio.
A questo punto formate delle palline della grossezza
di una noce e friggerle nello strutto misto all’olio.
Servirle calde spolverizzate di zucchero a velo.

Sapori dell'America Latina - PARAGUAY





PARAGUAY – Sudamerica

Fagioli alla creola

Lessare 300 g. di fagioli neri ( preventivamente tenuti in
ammollo per 10 ore) in abbondante acqua salata.
Fare un trito con 2 cipolle medie, 3 spicchi d’aglio,
e 2 peperoncini rossi secchi.
Rosolare in due o tre cucchiai di olio d’oliva e poi unire
un peperone rosso fresco tagliato a lunghe e sottili striscioline.
Lasciar cuocere per qualche minuto a fuoco basso e in seguito
unire i fagioli lessati con l’aggiunta di poca acqua di cottura.
Far ritirare, pepare, salare e servire caldo.

martedì 8 giugno 2010

Sapori Messicani - TORTILLAS e TACOS

Tortillas di mais e Tortillas di grano


SAPORI DEL MESSICO - TORTILLAS

come il pane, più del pane…
sono focacce morbide, molto simili alle nostre piadine.

Le salse infuocate e i saporiti puré di cui è ricca la cucina
messicana sono immancabilmente accompagnati dalle
tortillas.La loro presenza è assolutamente indispensabile
sulla tavola di questo Paese.
Generalmente vengono preparate con farina di mais e
acqua. Ma spesso viene usata farina di frumento, soprattutto
nel Nord. dove questo cereale è il più coltivato.

Le tortillas vengono farcite (a piacere),
con fagioli, salse, carne, verdure, funghi, ecc.

TORTILLAS DI MAIS

per 4 persone:

amalgamate 350 g. di masa harina (farina di mais) con
mezzo litro di acqua tiepida salata. Fate riposare la pasta
per 15 minuti. Dividetela in 12 palline , disponetele una
alla volta fra 2 fogli di carta da forno e stendetele con il
mattarello in dischi del diametro di 12 cm circa.
Prendete una tortilla, staccate il foglio che la ricopre da
una parte e adagiatela su una piastra di ghisa bollente;
eliminate l’altro foglio e cuocetela un minuto per lato.
---°°°---

La masa harina è la tipica farina messicana.
Se non la trovate potete sostituirla con
200 g. di farina fine di mais e 200 g. di farina bianca.
Aggiungendo 2 cucchiai di burro, un cucchiaio di olio di oliva, mezzo cucchiaino
di sale e 2 dl. circa di acqua calda otterrete un buon impasto per preparare
le tortillas.



TORTILLAS DI GRANO

per 4 persone

amalgamate 270 g. di farina con 1,5 dl. di acqua tiepida
salata. Lavoratela sulla spianatoia fino a quando non si
attacca più alle mani, formate un panetto e lasciatelo
riposare per 15 minuti.
Dividetelo in 12 parti , appallottolatele e stendetele
sulla spianatoia infarinata fino a ottenere dei dischi
del diametro di circa 15 cm.
Cuocete le tortillas un minuto per parte su una piastra
di ghisa bollente e avvolgetele a mano a mano in
carta di alluminio per tenerle in caldo.

In cottura rigirate le tortillas velocemente con l’aiuto di
due palette di legno.




Tortillas di grano farcite
per 8 persone :

dorate 2 spicchi d’aglio in 3 cucchiai d’olio, unite le falde di
due peperoni verdi e due gialli, pelate e tagliate a listerelle,
500 g. di passato di pomodoro, un ciuffo di prezzemolo
tritato, sale, pepe e cuocete per 15 minuti,
Unite al composto 400 g. di chorizo (è un salame piccante che può essere sostituito con salame calabrese) a tocchetti
e farcite 12 tortillas di grano. Piegatele in due e mettetele
in una teglia imburrata , versatevi 2 dl. di panna mescolata
a 50 g. di formaggio grana grattugiato e poco prezzemolo
tritato e cuocete in forno caldo a 180°C per 20 minuti.

535 calorie/porzione



TACOS con carne e salsiccia

per 6 persone

12 tortillas di grano,
12 foglie di lattuga,
200 g. di pecorino,
200 g. di salsiccia a nastro (luganega)
300 g. di manzo tritato
4 pomodori
2 peperoncini verdi piccanti
150 g. di fagioli rossi o borlotti in scatola
mezza cipollina
uno spicchio d'aglio
un pizzico di peperoncino
olio, sale, pepe

Affettate finemente i peperoncini .
Pelate i pomodori e riduceteli a tocchetti.
Tritate la cipollina, sbucciate e schiacciate l'aglio
e fateli dorare in 3 cucchiai d'olio;
unite i fagioli frullati con il loro liquido di conservazione
e cuocete a fiamma moderata, mescolando,
fino a ottenere un composto cremoso.
Eliminate l'aglio, regolate di sale
e unite il peperoncino.
Rosolate la carne e la salsiccia spellata
in due cucchiai d'olio; salate e pepate.
Passate le tortillas per un attimo
in poco olio caldissimo ,
spalmatele con la salsa di fagioli,
distribuitevi sopra una foglia di lattuga,
la carne, i pomodori, i peperoncini e il formaggio
a julienne.
Arrotolate le tortillas e servitele subito.

590 calorie/porzione