mercoledì 26 maggio 2010

Alette di pollo alla cacciatora

Alette di pollo alla cacciatora
Forse qualcuno non lo sa, ma una volta le alette di pollo si mangiavano spesso.
La settimana scorsa le ho viste al supermercato e, non ci crederete, il prezzo di quattro alette belle carnose ammontava a euro uno e cinquanta. Ho avuto subito l'idea di proporle cucinate
in modo appetitoso, e visto che era una giornata quasi autunnale, ho pensato di farle
alla cacciatora.



accompagnate da una polenta fumante.






POLLO ALLA CACCIATORA
per due persone :
4 alette di pollo
una cipolla
due carote
un gambo di sedano
una manciata di funghi secchi
uno spicchio d'aglio
due pomodori freschi
alloro, 2 bacche di ginepro
Olio extra vergine d'oliva: due cucchiai
20 gr. di burro
un bicchiere di vino bianco secco
sale, pepe
Preparare le alette passate alla fiamma, lavate e asciugate.
Mettete in una casseruola carota, sedano, cipolla, aglio tritati,
l'alloro, il ginepro, l'olio ed il burro.
Aggiungete il pollo tagliato a pezzi, il sale e il pepe e fate rosolare
a fuoco vivo.
Unitevi il vino bianco e, quando sarà evaporato, aggiungete
i funghi (che avrete messo ad ammorbidire in acqua tiepida a parte).
Fate insaporire bene poi aggiungete i pomodori pelati e privati dei semi.
Bagnate con qualche cucchiaio di brodo o acqua calda.
Lasciate cuocere lentamente per una quarantina di minuti .
LA POLENTA
Nel frattempo pensate anche alla polenta.
Io ho fatto una polenta del tipo precotto quindi in dieci, quindici minuti .
Generalmente si cuoce la polenta nel paiolo di rame, ma si possono
usare anche delle buone pentole pesanti, di altri metalli.
Dosi : per 1 kg. di farina bergamasca 3 litri di acqua , sale
Portare l'acqua salata ad ebollizione, versate a pioggia lentamente la
farina gialla di mais e con l'apposito bastone di legno mescolate
continuamente. Se cuocendo la polenta diventasse troppo dura
aggiungete un mestolo di acqua calda. Lasciate cuocere 3/4 d'ora
e servite fumante sul piatto di legno.
BUON APPETITO !!!





4 commenti:

  1. Anche noi le prendiamo sempre!! Economiche e belle saporite. Appena un filo piu' grasse, ma buone. Nel brodo poi danno un bel sapore.
    Alla cacciatora noi le facciamo simili alle tue, senza funghi ma con tanti pinoli aggiunti a 5 minuti dalla fine. A cottura fatta una manciata di foglie di basilico.
    E' proprio vero che ogni famiglia ha la sua ricetta!!
    La polenta di contorno e' un'idea!!!!!!

    RispondiElimina
  2. buonissima la cacciatora con il suo sughetto dove intingere il pane oppure gustarla insieme alla stupenda polenta che hai fotografato!Bravissima e una felice serata

    RispondiElimina
  3. Piace tantissimo anche a me questa cacciatora. La faccio come la tua, tolgo solo un pochino di pelle!
    Ho appena cenato, ma quella polenta........ Gnam

    RispondiElimina
  4. Che goduria, non so se mi attira più il pollo o la polenta...è proprio vero che uno cucina sempre le stesse cose, invece qualsiasi variazione fantasiosa potrebbe risultare ottima, come questa, mi piace

    RispondiElimina