giovedì 31 dicembre 2009

BUON ANNO con Lenticchie e Zampone

AUGURI AUGURI AUGURI


LENTICCHIE E ZAMPONE

Ingredienti :

500 g. di lenticchie (grosse)
30 g. di burro
olio extra vergine d’oliva q.b.
sedano, carota, cipolla, tritate fini
1 foglia di alloro
un pizzico di prezzemolo tritato
2 cucchiai di salsa di pomodoro
brodo vegetale q.b.
sale, pepe

Preparazione:

Tenete immerse le lenticchie per 12 ore in acqua tiepida.
Scolate prima di cucinarle.
Fate insaporire il burro e un filo d’olio a fuoco basso
con il trito di verdure .
Dopo che il tutto è leggermente rosolato aggiungete le lenticchie,
fate insaporire bene , poi aggiungete due cucchiai di salsa
di pomodoro e la foglia di alloro.
Mescolate e bagnate con diversi mestoli di brodo vegetale
ben caldo.
Fate cuocere a fuoco moderato, per circa 45 minuti.
Verso fine cottura, mettete anche il pizzico di prezzemolo.
Spegnete che siano ancora un po’ brodose, perché se troppo
asciutte, riposando diventano ancora più asciutte

A parte fate cuocere lo zampone.
Servire lo zampone caldo tagliato a fette, contornato dalle
lenticchie..

martedì 29 dicembre 2009

Vitel tonné - Vitello tonnato




Vitel tonné

Ingredienti :
700 g. di magatello di vitello
1 cipolla
1 gambo di sedano
1 carota
un gambo di prezzemolo
1 foglia di alloro
sale

Per la salsa :
200 g. di tonno
20 g. di capperi dissalati
2 filetti di acciuga sott’olio
succo di mezzo limone
mezzo bicchiere di olio d’oliva
due uova
sale, pepe


Cuocete lentamente il vitello per circa due ore in due litri di acqua già calda salata, con le verdure ( la cipolla, la carota, il sedano, il prezzemolo e la foglia di alloro).
Appena cotto mettete il magatello a raffreddare poi tagliatelo a fette e disponetelo sul piatto di portata.
Nel frattempo mettete nel frullatore le uova, il tonno sgocciolato, i capperi dissalati, i filetti di acciuga , sale e pepe; portare il frullatore sulla prima velocità e intanto versate l’olio lentamente finchè vedrete gli ingredienti montati e amalgamati. Prima di fermare il frullatore versare il succo di mezzo limone.
Ricoprite con questa salsa tonnata il vitello e servite in tavola dopo aver fatto riposare in frigorifero per circa un’ora. Ricordate di coprire
con la pellicola, altrimenti il tonnato diventa scuro.




Decorare con  cetriolini sott’aceto.


Preparati due vassoi e spatiti in un baleno !!!!

sabato 26 dicembre 2009

CREMA alle MANDORLE


CREMA alle MANDORLE

Ingredienti per 5/6 persone:

dl. 5 di latte,
gr. 150 di zucchero
4 tuorli d’uova
gr. 50 di mandorle pelate
1 bicchierino da liquore di Kirsch
gr. 15 di fecola di patate

Procedimento :

Montare i tuorli con lo zucchero, aggiungete la fecola, girate
bene e incorporate il latte in ebollizione.
Rimettere sul fuoco per qualche istante, usando l’attenzione
che il composto non prenda l’ebollizione.
Lasciate raffreddare , aggiungete le mandorle precedentemente tostate in forno e rese in farina mediante il tritatutto. Insaporite con il Kirsch.

martedì 22 dicembre 2009

Tortelloni al prosciutto di Parma con bechamelle all'arancia

Tortelloni al prosciutto di Parma
con bechamelle all’arancia

Ingredienti per 4 persone :

Tortelloni : ottimi quelli fatti in casa
con 400 g. di farina e 4 uova –

Per il ripieno : 200 g. di lonza di maiale, 50 g. di fesa di vitello, 100 g. di prosciutto di Parma, 100 di mortadella di Bologna, 100 g. di grana grattugiato, due uova, una presa di noce moscata , sale e pepe.
In alternativa, si possono acquistare già pronti.

Bechamelle : 50 g. di farina , 50 g. di burro, ½ litro di latte bollente, 1 arancia, sale , pepe macinato fresco.
Fate sciogliere il burro in una casseruola su fuoco dolce. Incorporatevi la farina e mescolate bene, facendo attenzione che non prenda colore.
Unitevi in un colpo solo il latte bollente continuando a mescolare perché non si formino grumi. Aggiustate di sale e pepe . Insaporite la bechamelle col succo dell’arancia, la sua scorza a filetti e un po’ di polpa a pezzetti. Lasciate cuocere per altri 10 minuti, continuando a mescolare finchè la salsa risulti omogenea.

Fate lessare in abbondante acqua bollente salata i tortelloni. Scolateli al dente, conditeli con la bechamelle all’arancia e serviteli, naturalmente decorati con qualche filetto di scorza .

La bechamelle all’arancia è insolita ma gradevole per i tortelli che hanno il ripieno di prosciutto crudo. Un accordo di dolce e salato che può essere sottolineato da un ottimo vino bianco secco .

NEVE

Anche da noi in Brianza è arrivata un po' di neve !!!
Questo il panorama che vedo dalla mia finestra......
NEVE

Neve non sei che bianco spazio dove
immergo le memorie dell’infanzia…

L’inverno visitava i nostri giochi,
felice fra minuscoli diamanti,
stendeva i suoi tappeti sulle zolle,
inteneriva cuori palpitanti;
magia di farfalle sui capelli,
disciolte stelle d’infantili incanti.
Non era consumata la mia gioia;
le gronde s’accendevan di candele
argentee per la festa di quegli anni
e poi ancora neve fra le mani
rosse e pazienti a modellar pupazzi

Il bianco lumeggiava ogni cortile,
la casa dove mamma ci aspettava
con gli arabeschi in fiore sopra i vetri
e il fumo serpeggiante dai comignoli…
Ora che s’è accorciato l’indomani
e breve è il tratto all’ultima emozione,
neve non sei che goccia d’illusione.

da “Il Gelso”
diario in versi di Bruno Salvioni
poeta di Seregno (1915-1998)

sabato 19 dicembre 2009

STRUDEL DI MELE




STRUDEL DI MELE
Ingredienti:
per la pasta :
250 g di farina,
1 uovo,
50 g di burro,
1 cucchiaio di zucchero ,
5/6 cucchiai acqua tiepida,
sale
per il ripieno:

600/700 g di mele renette
1 bicchierino brandy
75 g di burro
4 cucchiai pangrattato (o amaretti sbriciolati)
100 g di zucchero
scorza di limone grattugiata
1 pizzico di cannella
80 g di uva sultanina
50 g di pinoli o noci
zucchero a velo Prepararazione:Setacciare la farina con il sale e lo zucchero; versarvi l'acqua tiepida, l'uovo e il burro a temperatura ambiente. Impastare con energia sbattendola per renderla elastica. Farne una palla e riporla in una terrina preriscaldata, a riposo per 20-25 minuti.

Riscaldare il forno a 180° e foderare una placca con la carta da forno.
Mettere a bagno l’uvetta in acqua e qualche goccia di brandy.
Sbucciare e affettare le mele sottili e metterle ad insaporirsi con il brandy in una ciotola.

Fare imbiondire il pangrattato sul fuoco con una noce di burro (per circa 2 minuti); aggiungervi la scorza di limone grattugiata, la cannella e lo zucchero.
Stendere l’impasto sottile su un telo infarinato. formando un rettangolo. Spennellatelo con il burro fuso (lasciatene un poco per la
superficie esterna) e cospargetelo con il pangrattato imbiondito e il composto di zucchero, cannella e scorza di limone, unite anche le mele scolate dal brandy, i pinoli e l'uvetta strizzata, lasciando un bordo di circa 2 cm. Aiutandovi con il telo ripiegate su se stessa la sfoglia e sigillatene le estremità.
Disponete lo strudel sulla placca, spennellatelo con il burro rimasto e cuocetelo nel forno a 180° per circa 1 ora.
Sfornatelo, fatelo intiepidire e spolverizzatelo con dello zucchero a velo , prima di servirlo.



venerdì 18 dicembre 2009

FAGIANO ALL'ARANCIA

FAGIANO ALL’ARANCIA

Ingredienti per 6 persone:

· 1 fagiano di circa kg. 1,2
· 600 g. di uva bianca
· 5 arance
· 15 noci
· 80 g. di burro
· 1 bicchierino di Marsala
· Sale

Preparazione :
Pulite bene il fagiano, lavatelo, asciugatelo e poi salatelo all’interno.
Sgusciate le noci e togliete la pellicina.
Lavate l’uva, lasciatela scolare e sgranatela, strizzate gli acini e filtrate il succo ricavato.
Spremete le arance raccogliendo il succo in una tazza.
Fate sciogliere il burro in una casseruola, unite il fagiano intero, salatelo e fatelo rosolare per 10 minuti rigirandolo di tanto in tanto.
Bagnatelo quindi con il Marsala e quando questo sarà evaporato a fiamma viva, versate sul fagiano il succo d’uva, il succo di arance e le noci .
Continuate la cottura a fuoco lento, rigirando il fagiano di tanto in tanto, per un’ora circa.
Accomodatelo quindi sul piatto di portata, tagliatelo in pezzi, versatevi sopra il suo sugo di cottura e servite.

martedì 15 dicembre 2009

Tortellini in brodo alla bolognese






Questa è una ricetta di Famiglia, insegnatami da mio suocero, che era nato a Bologna. Una città dove mangiare bene è un dovere, oltre che un piacere.

I tortellini venivano preparati sempre la Vigilia
per il pranzo di Natale.

Ingredienti per numerosi tortellini

Per la pasta :

500 g. di farina
4 uova intere
2 mezzi gusci di acqua

Per il ripieno:

125 g di lombo di maiale
50 g. di fesa di vitello
50 g. di petto di tacchino
50 g. di prosciutto crudo di Parma
50 g. di mortadella di Bologna
70 g. di parmigiano grattugiato
1 uovo
burro e olio q.b.
foglie di salvia e 1 piccola cipolla
vino bianco q.b.
Sale, pepe, noce moscata q.b.

Rosolare brevemente la carne in burro e olio con poca cipolla tritata e salvia. Bagnare con 1/3 di bicchiere di vino bianco, coprire e cuocere per circa 20 minuti , quindi lasciare raffreddare e passare al tritatutto con il prosciutto e la mortadella. Impastare con un uovo
e unire il parmigiano grattugiato. Insaporire con pepe e con una grattatina di noce moscata.
Assaggiare e aggiustare di sale , tenendo conto che i tortellini vanno cotti in brodo e che questo ne esalterà il sapore. Amalgamare bene fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Preparazione della sfoglia:

Con la farina, le uova, un pizzico di sale e l’acqua fare la pasta e lavorarla bene. Lasciare riposare per 30’.
Stendere la sfoglia abbastanza sottile prima con il matterello e poi tirarla con la tradizionale macchinetta Imperia, all’ultima tacca. Dalle strisce ricavare tanti quadratini di 3,5 cm di lato.
Mettere al centro di ogni quadratino un pizzico di ripieno, piegare quindi la pasta a triangolo e chiudere ad anello, ottenendo così la tradizionale forma ad “ombelico di Venere”.

Fatti tutti i tortellini, metterli allineati su un grande vassoio ricoperto con un tovagliolo leggermente infarinato e lasciare che si asciughino.

Cuocerli in un buon brodo bollente di cappone oppure di carne e verdura (sedano, carota, cipolla). Spegnere il fuoco appena vengono a galla e lasciarli riposare nella zuppiera con il loro brodo bollente per
qualche minuto prima di servirli.
Accompagnate con parmigiano grattugiato servito a parte.

.

venerdì 4 dicembre 2009

CROCCANTE DI MANDORLE

, Dedicato alle mie amiche ORNELLA e MARIANGELA

CROCCANTE DI MANDORLE

Ingredienti :

400 g. di zucchero semolato
400 g. di mandorle
40 g. di burro
1 limone


Scottare le mandorle in acqua bollente, sbucciarle e metterle
in forno per farle asciugare, pochi minuti a calore medio, e
tritarle grossolanamente.
Mettere in una casseruola (di rame o di acciaio inox a fondo
spesso) il burro e lo zucchero e farli sciogliere. Unire le mandorle
e con un cucchiaio di legno, continuare a mescolare aggiungendo
il succo di mezzo limone.
Quando il composto sarà dorato, ritirarlo dal fuoco e rovesciarlo
subito in uno stampo imburrato facendo molta attenzione a non
scottarvi e con l’uso di un limone livellatelo a uno spessore
di circa mezzo centimetro.
Lasciare raffreddare e togliere dallo stampo.

mercoledì 2 dicembre 2009

Polpettone "ai sapori" in sfoglia - Menù delle Feste






Polpettone “Ai sapori” in sfoglia

Ingredienti per 6 persone:

150 g. polpa di vitello
150 g. polpa di maiale
100 g. polpa di manzo (o tacchino)
1 piccola cipolla
1 rametto di rosmarino
100 g. di prosciutto cotto
vino bianco q.b.
70 g. di parmigiano grattugiato
1 confezione di pasta sfoglia
70 g. di burro
2 uova
panna liquida q.b.
sale e pepe
100 g. di fontina a fette sottili

Per la salsa:
300 g. di funghi porcini freschi
burro q.b.
brodo vegetale q.b.
1 cucchiaiata di prezzemolo tritato
1 spicchio d’aglio
sale e pepe


Preparazione

Ponete in un tegame i vari tipi di carne, tagliati a piccoli pezzi,
con 50 g. di burro , la cipollina affettata sottilmente, un rametto di rosmarino e fateli rosolare lentamente, bagnate con qualche cucchiaio di vino bianco , salate e pepate. Lasciate asciugare bene e togliete dal fuoco.
Passate al tritacarne insieme al prosciutto cotto e amalgamate il tutto in una terrina con le uova, il parmigiano grattugiato e aggiungete qualche cucchiaio di panna o la quantità tale da ottenere un impasto morbido e omogeneo.
Srotolate la sfoglia su di una teglia ricoperta di carta da forno,
e ricoprite il fondo con le fette di fontina, unite la carne e arrotolate facendo un salsicciotto.
Sigillate i bordi premendo con le dita e per l’occasione Natalizia guarnite con delle stelline di pasta sfoglia, ricavate con uno stampino, dalla sfoglia avanzata.
Spennellate l’intera superficie della pasta con un po’
di tuorlo d’uovo sbattuto con una presina di sale.
Cuocere in forno a 200° per 25 minuti o fino a quando la pasta risulterà dorata. .
La salsa d’accompagnamento

Mondate nel frattempo i funghi porcini, risciacquateli, asciugateli con delicatezza , tagliateli a fettine sottili e fateli
cuocere in una padella , con il burro rimasto, per una decina di minuti a fuoco abbastanza vivace, passateli quindi nel frullatore con un mestolo di brodo vegetale caldo), unendovi anche il prezzemolo tritato con l’aglio.
Fate sobbollire questa salsa in modo che si restringa un poco, poi servitela in una salsiera a parte per accompagnare il polpet-tone tagliato a fette.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta "Un Soave Natale" di
http://nellabottepiccola.blogspot.com



martedì 1 dicembre 2009

Cupola di insalata russa


Cupola di insalata russa

Ingredienti per 4 persone:

300 g. patate
200 g. carote
150 g. fagiolini
100 g. piselli
40 g. cetriolini sottaceto
300 g. di maionese gastronomica
cipolline sottaceto e giardiniera per accompagnamento.

Lavate le patate e le carote. Lessatele in acqua bollente salata
per 20 minuti.
Lessate a parte i fagiolini e i piselli freschi calcolando 10 minuti dall’inizio dell’ebollizione.
Sgocciolate tutte le verdure , pelate le patate e le carote,
quindi tagliatele a cubetti, tagliate in piccoli pezzetti i fagiolini e radunate tutte le verdure in una terrina.
Sminuzzate i cetriolini sottaceto , uniteli alle verdure poi
amalgamate il tutto con la maionese.
Tenete un’ora in frigorifero prima di servire.

Volendo potete sbizzarrirvi a guarnire:
- con uova sode tagliate in quarti o a fette sottili,
- con vari tipi di sottaceti : cipolline, giardiniera, ecc.