domenica 30 agosto 2009

Melanzane tipo "Imam Bayildi"

Melanzane tipo Imam Bayildi

(da una ricetta di mia nonna Virginie)

3 grosse melanzane
2 cipolle
2 spicchi d’aglio
700 g. di pomodori
prezzemolo
un pizzico di cannella
una foglia di alloro
olio extra vergine d’oliva
sale e pepe
olive nere


Sbucciate le melanzane a strisce e tagliatele a metà nel senso
della lunghezza. Salatele e lasciatele riposare per 1 ora
in modo che perdano l’acqua amara di vegetazione. poi asciugatele bene.
Fate rosolare nell’olio le cipolle affettate e quando saranno leggermente dorate unitevi la metà dei pomodori pelati e senza semi, tagliati a pezzi, molto prezzemolo tritato, pepe, sale, cannella e una foglia di alloro.
Lasciate cuocere piano per un quarto d’ora.
Disponete le melanzane in una pirofila unta d’olio, riempiendo i vuoti con il pomodoro cotto, versando sopra
le melanzane l’olio di cottura, il resto del pomodoro e l’aglio
tritato fine.
Passate in forno fino a che le melanzane siano cotte e il sugo
si sia ben addensato.
Servite con olive nere come contorno.
Ricordarsi che questo piatto va mangiato freddo.



N.B. : questa è una versione “ light” in quanto le melanzane non sono fritte nell’olio prima di essere messe in forno.
Il risultato è comunque ottimo.

giovedì 20 agosto 2009

I Pizzoccheri dell'Aprica in Valtellina

Ricetta tratta da "La mia cucina" di Bruno Corvi (Chef)
Aprica - Valtellina

I Pizzoccheri
fiore all’occhiello della cucina valtellinese

La ricetta per 4 persone:

Ingredienti:

400 g. di farina nera (di grano saraceno)
200 g. di farina bianca
5 lt. di acqua

200 g. di burro
200 g. di formaggio “Valtellina Casera” DOP
100 g. di formaggio grana grattugiato
3 gambe di coste (o mezza verza)
1 spicchio d’aglio e 1 cipolla piccola
un ciuffetto di salvia
sale

Preparazione:

Miscelate le due farine con acqua tiepida lavorando l’impasto
per 15 minuti fino ad ottenere un composto morbido e liscio.
Con il mattarello assottigliate la pasta e tagliate delle strisce
larghe 7-8 cm. e alte 3 mm, sovrapponendole una all'altra.
Tagliatele a striscioline in senso trasversale, larghe circa
mezzo centimetro.
Stendetele sopra una superficie piana, infarinandole con
un pugno di farina di grano saraceno.
Portate l’acqua in ebollizione salandola. Aggiungete le
patate pelate fatte a pezzetti e cuocetele per 5 minuti;
unite le coste o la verza tagliate a pezzi e lasciate cuocere
il tutto per altri 10 minuti.
A questo punto aggiungete i pizzoccheri e fate cuocere
per 15-18 minuti.
Nel frattempo preparate un soffritto con il burro, la salvia,
lo spicchio d’aglio e la cipolla tagliata finemente.
Con una schiumarola levate una parte dei pizzoccheri e
disponeteli in una pirofila aggiungendo una manciata di
formaggio grana e del formaggio Casera tagliato sottile.
Continuate finchè non avrete più pizzoccheri nella pentola.
Infine versate sopra il soffritto di burro con gli aromi,che avete
preparato precedentemente, ben rosolato fino a quando sarà
quasi scomparsa la schiuma prodotta.

Servite i pizzoccheri scaldando precedentemente i piatti.




Vino consigliato: Valtellina Superiore “Inferno”













venerdì 14 agosto 2009

BUON FERRAGOSTO da Milano

MILANO - Parco Sempione e il Castello Sforzesco
BUON FERRAGOSTO A TUTTI GLI AMICI FOOD-BLOGGERS

mercoledì 12 agosto 2009

Timballo di pasta e melanzane

Timballo di pasta e melanzane

per 6 persone.

300 g. di mezze penne
6 melanzane lunghe
600 g. pomodori freschi
1 cipolla media
250 g. di mozzarella
30 g. di parmigiano grattugiato
20 g. di pecorino grattugiato
1 mazzetto di basilico
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
olio per friggere q.b.
sale e pepe

Cuocere molto al dente la pasta in abbondante acqua
salata. Scolarla e farla raffreddare condita con un filo di olio perché non si attacchi.

Dividere a cubetti la mozzarella e farla scolare in un passino.

Sbucciare i pomodori dopo averli scottati per un minuto
in acqua bollente. Eliminare i semi e tagliare a pezzi la
polpa . Affettare sottilmente la cipolla e rosolarla nell’olio
extravergine. Unire la polpa di pomodori. Salare e pepare
e lasciare sobbollire a fuoco basso.

Lavare e asciugare le melanzane e tagliarle a fette regolari,
per il lungo. Friggerle in abbondante olio ben caldo e
scolarle su carta assorbente da cucina.

Con le fette di melanzane foderare uno stampo da ciambella col buco, meglio se antiaderente, lasciando
ricadere parte delle fette anche all’esterno.

Mescolare la pasta con la salsa di pomodoro, abbondante
basilico spezzettato, i cubetti di mozzarella, i formaggi grattugiati e le melanzane avanzate spezzettate.

Distribuire la pasta nello stampo e chiuderla con le falde
di melanzana eccedenti.
Passare in forno a 180° per 20 minuti.


lunedì 10 agosto 2009

Pere Martin alla Valdostana

Pere Martin alla Valdostana

Ingredienti per 4 persone:

1 kg. di pere “Martin”
1 bottiglia di Barolo
150 g. di zucchero
4 chiodi di garofano
un pizzico di cannella in polvere


Lavare le pere, metterle in una pirofila, spolverizzarle
con lo zucchero, coprirle con il vino, unire i chiodi di garofano e la cannella e mettere in forno caldo.
Cuocere per circa un’ora e mezzo.
Al termine della cottura dovrà essersi formato uno
sciroppo piuttosto denso.
Servire fredde.





sabato 8 agosto 2009

Stoccafisso accomodato alla genovese

“stocche accomodou”

per 4 persone:

800 g. di stoccafisso bagnato
300 g. di patate
1 carota, 1 gambo di sedano,
1 cipolla, 1 spicchio d’aglio,
1 ciuffo di prezzemolo
2 acciughe salate,
1 bicchiere di vino bianco secco,
1 cucchiaio di pinoli,
2 bicchieri di olio extra-vergine d’oliva
1 cucchiaio di salsa di pomodoro
20 olive verdi snocciolate
15 g. di funghi secchi
sale q.b.

Preparazione:

Pulite lo stoccafisso e tagliatelo a pezzi.
Tritate le verdure e soffriggetele in un tegame nell’olio.
Aggiungete lo stoccafisso e i pinoli.
Tritate i funghi ammollati e uniteli allo stoccafisso assieme
alle acciughe spezzettate.
Bagnate col vino e lasciate evaporare.
Salate, aggiungete acqua calda e cuocete per circa mezz’ora.
Sbucciate le patate e tagliatele a quarti.
Diluite la salsa di pomodoro in acqua calda.
Dopo mezz’ora di cottura versate le patate e la salsa nel
tegame.
Cuocete per altri venti minuti. Unite le olive e dopo dieci
minuti togliete dal fuoco.


Mi spiace non poter inserire la foto di questa prelibatezza .

La ricetta è presa da "Mangiare & Bere in Liguria & Dintorni"

venerdì 7 agosto 2009

Crostoni affumicati al formaggio

Crostoni affumicati al formaggio

Ingredienti:

Grosse fette di pane casereccio,
latte o panna ,
besciamella,
parmigiano grattugiato,
salsa di pomodoro,
lardo o pancetta affumicati.

Spruzzate i crostoni con latte o panna, lasciate che lo
assorbano.
Mescolate alla besciamella un po’ di salsa di pomodoro
e abbondante parmigiano grattugiato.
Spalmate il composto sopra i crostoni , guarnite con
una fettina di lardo affumicato o pancetta.
Grigliate a fuoco medio.
I crostoni si mangiano caldi ma non caldissimi (perché
sarebbero indigesti).




mercoledì 5 agosto 2009

Feta e melone


da "La Cucina Turca" -

Antipasto di feta e melone

Il formaggio bianco:

Conosciuto col nome di “feta” dai Greci, il suo sapore può
modificarsi secondo le regioni a causa delle materie grasse
che contiene, il tasso di sale e la fermentazione.
Lo si produce in tutta la Turchia ed è un alimento indispensabile per la prima colazione. E’ usato anche come
ripieno nella pasta sfoglia (i borek) o semplicemente come
antipasto.

Ecco l’antipasto di feta e melone come me l’hanno presentato a Istanbul. Accompagnato da un bicchiere di Ayran . Una bevanda assai rinfrescante sempre in tavola.

AYRAN :

Per una caraffa di Ayran :

mezzo litro di yogurt turco
mezzo litro di acqua
un cucchiaio di succo di limone
un pizzico di sale

Mescolare il tutto e mettere in frigo per qualche ora.
Servire freddo.













martedì 4 agosto 2009

Zucchine ripiene al forno

Zucchine ripiene al forno

Per 4 persone :

kg. 1 di zucchine,
g, 150 di carne lessata o arrosto,
1 fetta di prosciutto cotto,
1 fetta di mollica di pane ammorbidita nell’acqua,
1 cucchiaiata di prezzemolo tritato,
1 cucchiaiata di basilico tritato,
3 cucchiai di parmigiano grattugiato,
1 uovo,
2-3 cucchiai di pangrattato,
brodo, olio, sale .

Raschiate leggermente le zucchine, spuntatele alle due estremità, lavatele, poi scottatele per 5 minuti nell’acqua in ebollizione.
Scolatele, tagliatele a metà nel senso della lunghezza
e svuotatele della polpa senza romperle.
Tritate la carne e il prosciutto molto finemente, mettete il trito in una ciotola, aggiungete la mollica di pane strizzata e sminuzzata , il prezzemolo e il basilico , due cucchiai di parmigiano, circa metà dose di polpa di zucchine tritata e l’uovo intero.
Mescolate tutto assieme, fino ad ottenere un impasto omogeneo (se riuscisse troppo duro, aggiungete ancora
un po’ di polpa di zucchine o un cucchiaio di brodo),
che servirà a riempire le mezze zucchine. Poi cospargete
di pangrattato, mescolato al formaggio grattugiato che
avete avanzato.
Affiancate le zucchine in una teglia da forno, versate su
ognuna un filo abbondante di olio e sul fondo della teglia
due o tre cucchiai di brodo.
Mettete, a metà altezza, nel forno che avrete già riscal-dato a 175°C e lasciate cuocere per 20 minuti.
Poi togliete dal forno e servite quando sono tiepide.



domenica 2 agosto 2009

Sformato di carote e fagiolini


da “Idee Cucina”

Sformato di carote e fagiolini

per 4 persone:

300 g. di carote
300 g. di fagiolini
150 g. di farina
150 g. di burro
4 uova
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 bustina di lievito
sale, noce moscata
burro e farina per lo stampo

Mondate e lavate le carote e i fagiolini , lessateli
separatamente in acqua leggermente salata.
Fate fondere il burro, versatelo in una terrina ed
incorporatevi un tuorlo d’uovo alla volta. Salate,
profumate di noce moscata e montate con la frusta
fino ad ottenere un composto cremoso.
Frullate le carote , tagliate a pezzetti i fagiolini.
Unite le verdure al composto preparato, poi incorporate
tre albumi montati a neve ferma.
Mescolate bene e incorporate il parmigiano, poi la farina e il lievito facendoli cadere da un setaccio.
Dopo aver ben amalgamato il tutto, versate in uno stampo da plumcake imburrato e infarinato e cuocete in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti.
Servite lo sformato tiepido, a fette.

Sformato di carote e fagiolini


da “Idee Cucina”

Sformato di carote e fagiolini

per 4 persone:

300 g. di carote
300 g. di fagiolini
150 g. di farina
150 g. di burro
4 uova
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 bustina di lievito
sale, noce moscata
burro e farina per lo stampo

Mondate e lavate le carote e i fagiolini , lessateli
separatamente in acqua leggermente salata.
Fate fondere il burro, versatelo in una terrina ed
incorporatevi un tuorlo d’uovo alla volta. Salate,
profumate di noce moscata e montate con la frusta
fino ad ottenere un composto cremoso.
Frullate le carote , tagliate a pezzetti i fagiolini.
Unite le verdure al composto preparato, poi incorporate
tre albumi montati a neve ferma.
Mescolate bene e incorporate il parmigiano, poi la farina e il lievito facendoli cadere da un setaccio.
Dopo aver ben amalgamato il tutto, versate in uno stampo da plumcake imburrato e infarinato e cuocete in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti.
Servite lo sformato tiepido, a fette.