martedì 13 ottobre 2009

Dolce gelato di castagne


Dolce gelato di castagne

da una ricetta di Lisa Biondi

per 6 persone

1 kg. di castagne fresche,
100 g. zucchero
¾ di litro di latte
¼ di stecca di vaniglia
un pizzichino di sale
100 g. di burro (temperatura ambiente)
50 g. di cacao dolce
100 g. di amaretti
6 cucchiai di rhum , oppure q.b.

per decorare :
125 g. di panna montata
50 g. di mandorle tostate e tritate
marrons glacès

Togliete la buccia alle castagne, poi immergetele in acqua bollente per 5 minuti, scolatele e privatele della pellicina.
In una casseruola portate ad ebollizione il latte con lo zucchero, la vaniglia che poi toglierete e il sale.
Versatevi le castagne e lasciatele cuocere lentamente
per circa un’ora, mescolando ogni tanto perché non
attacchino al fondo.
Passate tutto al setaccio , rimettete il composto nella
casseruola e fatelo addensare su fuoco moderato sempre
rimestando.
Toglietelo dal fuoco e quando sarà freddo, mescolatevi il burro, il cacao, e gli amaretti inzuppati nel rhum e sbriciolati . Amalgamare bene.
Foderate uno stampo largo 18 cm. e alto 7 cm. con una
garza inumidita (o carta forno) e versatevi il composto .
Mettete il dolce in frigorifero per qualche ora poi sformatelo
sul piatto, togliete la garza e guarnite il bordo esterno con
la granella di mandorle tritate e la parte superiore con panna montata e marrons glacès.

13 commenti:

  1. complimenti è bellissimo!

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. ma che cos-[ sta meraviglia___ bellissimo!!io ti aspetto per i contest eh!>D

    RispondiElimina
  4. Io, questa estate, mi sono "inventata" il gelato ai marrons glacèes, ma questo è una meraviglia!

    RispondiElimina
  5. @ A TUTTE grazie !!!
    Questo, non è da considerarsi un vero gelato.
    E' una dolce freddo, molto calorico, semplice
    da fare se non fosse per la preparazione delle
    castagne. Sta pellicina....
    Ciao, ciao.

    RispondiElimina
  6. L'aspetto mi piace molto, spero solo che non abbia il sapore del montblanc.Mi piacciono molto le castagne in tutte le versioni, dolci e salati, l'unico dolce che non mi piace è il montblanc!
    Fammi sapere che sapore ha!!

    RispondiElimina
  7. @ Solema, certo, assomiglia un po' al montblanc: ci sono però gli amaretti sbriciolati
    mischiati alla castagna che danno un sapore particolare. Se piace o no, dipende proprio dal gusto personale. Un bacio.

    RispondiElimina
  8. L atorta è bellissima! Quando mi capiteranno le castagne, lo voglio provare anch'io!

    RispondiElimina
  9. @Rossa di sera: Ciao Giulia, sono sicura che ti piacerà !!!

    RispondiElimina
  10. Grazie per gli auguri sempre graditissini e complimenti per il tuo blog bello, vario ed interessante.
    Spero che il Ravani che ho postato non sia troppo lontano dalla ricetta di tua nonna, ma come sai le ricette tradizionali spesso sono intrepretate in modo approssimativo.
    Graie per la visita...conosco così una nuova amica di pentole e fornelli, in più milanese (mio figlio vive e lavora a Milano)....
    Un abbraccio e a presto
    Grazia

    RispondiElimina
  11. Ciao Virgikelian, una comunicazione di servizio che spero non ti dispiaccia... hai partecipato alla nostra raccolta A.A.A. ricette col cardamomo cercasi..., e per questo volevamo avvisarti che è pronto il ricettario in pdf, se lo vuoi scaricare non devi far altro che collegarti a...
    La raccolta del cardamomo
    grazie per aver partecipato.
    Solidea e Ale

    RispondiElimina
  12. @ Solidea e Ale, grazie per l'avviso. Scaricherò il pdf della raccolta A.A.A. ricette col Cardamomo.
    A presto.

    RispondiElimina